Scarpe nuove? SOS vesciche, ecco qualche consiglio

09 / 07 / 2019

Finalmente sono arrivati i saldi, e si parte subito con lo shopping!

Maglie, borse, cose e utili e cose inutili che ci rendono felici. Tra i vostri ultimi acquisti ci sono anche delle scarpe nuove? Non avete resistito e l’avete indossate subito? Allora è probabile che vi siano comparse le classiche vesciche sui talloni e dita del piede.

Le vesciche sono orribili e fortemente dolorose. Si formano sulla pelle che tendenzialmente è più umida e calda. Le calzature nuove non aiutano anche perché non prendono subito la forma del vostro piede.

Cosa si può fare?

Se siete in grado di camminare la cosa migliore è farle asciugare finché non guariscono spontaneamente.  Prima cosa applicare un cerotto per vesciche per proteggerle dallo sporco e da eventuali infezioni

Non perforare mai la vescica, se la rottura avviene in maniera spontanea tramite sfregamento di calzini o altro è bene non staccare la membrana esterna, perché funge da protezione. Disinfettare  spesso la zona

Come evitarle

Non indossare mai scarpe nuove troppo strette o troppo larghe, l’attrito della pelle sulla scarpa causa la vescica. Non fatevi prendere dalla frenesia del nuovo acquisto, indossate le calzature solo per poche ore inizialmente. Il momento migliore per provare delle scarpe è  sicuramente il tardo pomeriggio o la sera. In queste ore della giornata i piedi possono gonfiarsi e sarà più facile valutare la comodità.

Non comprare scarpe che possano far sudare il piede come abbiamo detto l’umidità aumenta il rischio di vesciche. Nel caso in cui la vostra scarpa sia chiusa potrebbe essere fondamentale indossare dei cerotti anti-vescica o mettere sotto dei calzini in tessuto traspirante.