Gianni Romani, pianista tiburtino, sul palco con Mogol

11 / 07 / 2019

Giovane musicista e pianista di Tivoli, un carattere testardo, determinato ma soprattutto creativo. Gianni Romani, 31 anni, è un artista musicale tra i più conosciuti del nostro territorio. Negli anni, nonostante la giovane età, ha già messo alle spalle diverse esperienze importanti. L’ultima “Emozioni”, lo vede da due anni in giro per l’Italia insieme al grande “Maestro”, co-autore delle canzoni di Battisti, Mogol. Un vero e proprio viaggio alla scoperta delle opere più importanti del celebre cantante scomparso giovanissimo nel 1998, in cui Mogol racconta tutti gli aneddoti riguardanti la stesura dei testi, insieme all’artista e sosia di Battisti Gianmarco Carroccia. La tourneè è iniziata già da qualche mese, ma continuerà nelle sue tappe estive facendo tappa il 13 luglio al teatro romano di Ostia Antica, il 20 ad Assisi e il 24 a Capri. “È nato tutto un po’ per caso, grazie a dei musicisti miei colleghi che frequento e partecipavano già a questo progetto. Avevano bisogno di un pianista e mi hanno contattato. Per me è stata un’emozione grandissima”, racconta Gianni ai nostri microfoni.

Che emozione è suonare le canzoni di Battisti ed essere sul palco insieme a Mogol?

“Io sono cresciuto con le canzoni di Battisti, quindi è come se fosse una parte integrante della mia vita. Non so dirti cosa mi trasmettano, descriverlo in poche parole è difficile. Mi ricordano tanti momenti della mia vita. Mogol è una persona molto riservata che fa però trasparire il genio che è. Sono sempre stato un fan di Battisti, essere sul palco per suonare le sue canzoni insieme al suo co-autore è qualcosa di stupendo”.

Come ti spieghi il successo che hanno ancora oggi le sue canzoni?

“All’epoca si scriveva per emozionare. Era canzoni cariche di vere emozioni. Vere è l’aggettivo che preferisco usare. Ora si scrive per fare successo o impressionare, prima invece si scriveva di quello che accadeva sul serio nella vita. Quello è il segreto per una longevità della musica, guardate per esempio Ultimo, lui sta avendo un grande successo perché descrive se stesso”.

Hai dei progetti futuri?

“Io lavoro con tanti gruppi e oltre all’attività ‘live’ sono anche un insegnante di pianoforte. Dedico molto tempo all’insegnamento perché mi dà molto, è bello trasmettere agli altri la mia passione. Vedere gli allievi che ti ringraziano sia a livello umano che artistico è molto appagante”.

di Valerio De Benedetti

Questo il programma estivo completo della tourneè:

13 luglio Teatro Romano Ostia antica
20 luglio Assisi
24 luglio Capri
2 agosto Borgo Montenero
8 agosto Piazza Armerino vicino Catania
30 agosto Sperlonga
31 agosto Terni
7 settembre Sonnino
14 settembre Formia

Qui le info per i biglietti.