GUIDONIA – Salta il tombino, pericolo al centro della strada. I residenti: “Comune e Acea si ricordino di noi”

02 / 10 / 2019

Appello dalle case allagate di via Monte Buono a Colleverde Secondo: tappo di ghisa bloccato con uno scivolo

Ogni volta che piove è la stessa storia: il tombino salta all’improvviso, in mezzo alla strada si apre il vuoto e più di qualche casa finisce sott’acqua. La segnalazione arriva dai residenti di via Monte Buono a Colleverde Secondo, dove oggi pomeriggio – mercoledì 2 ottobre – il “tappo di ghisa” del solito tombino è “schizzato” fuori per la pressione dell’acqua con conseguente inondazione dei villini circostanti. “E’ pericoloso e ogni volta che piove forte salta e lo chiudiamo noi – spiega un abitante che ha telefonato alla redazione di Tiburno – Anche oggi il proprietario della casa antistante ha chiamato i vigili urbani per la messa in sicurezza perché è al centro della strada. 

Per ora lo ha chiuso apponendo uno scivolo”. Di tentativi per arrivare ad una soluzione i cittadini ne avrebbero fatti più di uno nel tempo. “Anche oggi abbiamo telefonato al call center di Acea – prosegue l’abitante – ci hanno risposto che hanno i terminali rotti e non possono controllare. L’ultima volta ci era stato detto che andava sostitutito con un tombino incernierato per evitare che la pressione dell’acqua lo sollevi.

Ma ancora l’intervento non è stato eseguito”. E non sono mancati gli sos al Comune per la pulizia della strada ad ogni temporale inondata di terra e liquami fuoriusciti dalla fogna. “A luglio abbiamo inviato una raccomandata chiedendo un intervento entro settembre – sottolinea il cittadino di Colleverde Secondo – ma non c’è stato riscontro alcuno. Anche stavolta alla pulizia penseremo noi pagando qualcuno, ma non possiamo mettere mani anche su una caditoia stradale”.