Inverno: pulizia della canna fumaria, ecco cosa c’è da sapere

Lo spazzacamino dovrebbe intervenire ad anni alterni, la pulizia della canna fumaria dei nostri camini non deve diventare un’opera di pronto soccorso a danno avvenuto!

  1. Serve a mantenere salubre l’ambiente in cui viviamo, visto che l’eccesso di ceneri e fuliggine non fa che disperdersi e inquinare l’aria che respiriamo
  2. Garantisce un efficiente tiraggio della canna fumaria, che a sua volta determina il perfetto funzionamento dell’impianto di riscaldamento e il consumo di legna
  3. Evita il rischio di incendio della canna fumaria con conseguenze dannose e pericolose per l’incolumità personale.                                                                                                          Qualche esempio? Può esplodere il comignolo che cadendo da grandi altezze può provocare danni a cose e persone. Fiamme e zampilli di fuoco possono danneggiare strutture circostanti come ad esempio le tende da sole nuove del vicino o l’auto parcheggiata. Anche solo una crepa della canna fumaria può provocare gravi e costosi inconvenienti : dalla crepa può fuoriuscire la fuliggine che, trovando sfogo nell’intercapedine, arriva ad infiltrarsi anche nei soffitti e nelle pareti di altre stanze diverse da quelle dove si trova il camino, creando quell’effetto sgradevole del grigio fumo oltre a possibili danni agli impianti domestici come ad esempio l’allarme .

BENE A SAPERSI

  • Prima accensione a fuoco vivo: Durante il periodo della pausa estiva, la fuliggine che solitamente si deposita all’interno della canna fumaria (tanto più se non è stata fatta la manutenzione periodica) tende a prendere fuoco con più facilità con il rischio di provocare al suo interno fiammate pericolose: ecco perché è bene eseguire un’accensione lenta e graduale.
  • Bruciare materiali diversi dalla legna da ardere: Avete anche voi la brutta abitudine di gettare il cartone della pizza o del pandoro natalizio sul fuoco che arde? E’ solo un esempio di materiali che dovrebbero andare nella differenziata e non nel vostro camino con il rischio di compromettere la salubrità dell’ambiente e di incendiare la canna fumaria!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *