Casa e Arredo: “La mia cucina in muratura? L’ho progettata in ogni minimo dettaglio”

Alessia, esperta di arredo e mamma in dolce attesa (della quarta bimba!)

“La mia cucina in muratura? L’ho progettata in ogni minimo dettaglio”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CHI E’

Alessia Cognetti, 40 anni, da ormai 20 lavora nel settore dell’arredamento. Insieme a sua madre, Rina Dominici, che le ha trasmesso questa passione, è proprietaria del negozio AR Mobili di Villanova di cui è amministratore. Timida e riservata, si definisce una persona altruista e sempre pronta ad aiutare gli altri. È mamma di tre bambine: Sofia di 9 anni, Giorgia di 7 ed Emma di 3, e a novembre in casa arriverà anche la piccola Elisa. Il sogno nel cassetto? Quello di formare una famiglia numerosa insieme a suo marito Mauro, con cui è sposata da 10 anni. Un desiderio in parte già realizzato…

di Valerio De Benedetti

L’armonia di un arredo country chic e funzionale, l’attenzione a ogni piccolo dettaglio di stile. Alessia Cognetti, giovane mamma di Villanova in dolce attesa della quarta bimba, ci ha aperto le porte di casa sua lasciandoci subito a bocca aperta. La sua cucina in muratura rappresenta senza dubbio il fiore all’occhiello del suo appartamento. Uno spazio ampio, luminoso, che insieme alla sua bella famiglia vive attivamente per gran parte della giornata. Il profumo del legno vero caratterizza questo ambiente che Alessia ci ha mostrato e descritto fieramente.

Ciao Alessia, come nasce l’idea di avere una cucina in muratura?

Volevo qualcosa di particolare, un ambiente capace di rispondere alle esigenze di praticità ma che fosse anche caldo e accogliente. Ho progettato ogni minimo particolare di questa cucina…la passione per l’arredamento me l’ha trasmessa mia mamma Rina che ha iniziato giovanissima a lavorare nel settore. Non è un caso che sia diventato anche il lavoro della mia vita.

Ci descrivi le sue particolarità?

Questa è una classica cucina stile country, fatta con legno sbiancato. L’ha creata su misura un falegname toscano. L’ho voluta quando sono venuta a vivere qui, circa tre anni fa. Ha una cabina adibita a dispensa, un lavandino in travertino, una cappa più grande del normale in legno antico con delle rovinature.

Qual è il tuo angolo preferito?

Certamente il camino in muratura. Lo utilizziamo spesso in inverno essendo un termocamino, ma ogni tanto anche per cucinare. Lo stile rispecchia quello della cucina, le colonnine ai suoi lati e il sole in muratura che sorge sono dettagli che non passano inosservati.

Con tre bambine e una quarta in arrivo, la tua dev’essere una vita impegnativa…

Le mie giornate sono molto intense. La mattina, da ormai vent’anni lavoro presso il negozio di famiglia, l’AR Mobili, insieme a mia madre. Il pomeriggio invece faccio la mamma a tempo pieno. Sono figlia unica, quindi il mio sogno era quello di avere una famiglia numerosa.

La cucina è il centro della tua casa? Come la vivi?

Sicuramente è il centro della casa e anche l’ambiente più frequentato. Vivo praticamente qui, da quando torno con le mie figlie da scuola fino a quando non vado a dormire. Anche per la mia famiglia è così. Io cucino e loro fanno i compiti o si riposano. È un luogo spazioso e aperto, essendo un open space con il salotto.

Ti piace cucinare immagino…

Si, me lo sono fatto piacere !(ride ndr). Amo cucinare soprattutto i primi piatti, su tutti le fettuccine al ragù.

E alle bambine piace stare in cucina? Ti danno una mano?

Soprattutto quando fanno i dolci mi seguono molto. Ovviamente vorrebbero darmi una mano, ma potete immaginare. Come a tutti i bambini a loro piace impastare e sporcarsi le mani!

Quali sono gli errori da non fare quando si vuole avere una cucina in muratura?

Sicuramente non utilizzare la finta muratura ma mettere dei mattoncini autentici. Lavorare con delle pietre e dei sassi, soprattutto per quanto riguarda lo zoccolo. Il piano cucina deve essere rigorosamente fatto con le maioliche o le mattonelle.

Tu che sei un’esperta del settore, ci racconti come si sono evolute nel tempo le cucine?

Principalmente nelle linee, che ora sono più moderne, e nei materiali utilizzati. Prima si preferiva il legno o le cucine in muratura, ora questo tipo di scelta è diventata una rarità anche perché materiali di questo tipo e lavorazioni artigianali su misura sono indubbiamente più costose. La maggior parte delle coppie moderne opta quindi per soluzioni di stile più minimal e guarda di più alla comodità scegliendo dotazioni tecnologiche che privilegiano elettrodomestici super moderni e performanti.

Cosa non può mancare in una cucina nuova?

Sicuramente la lavastoviglie. Non se ne può fare più a meno per la vita frenetica e impegnata di oggi. Io senza questa andrei in difficoltà, sarebbe un’impresa lavare una mole di piatti per una famiglia così numerosa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *