Monterotondo – Nel fine settimana due arresti dei carabinieri, 5 deferimenti e sanzioni amministrative

28 / 10 / 2019

Nel corso un servizio coordinato di controllo straordinario
del territorio con l’ausilio anche dei Reparti Specializzati dell’Arma
svolto durante il fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di
Monterotondo hanno arrestato 2 persone, denunciato a piede libero altre 5
ed elevato sanzioni amministrative ad esercizi commerciali del territorio.
A Capena i Carabinieri della Sezione Operativa hanno tratto in arresto un
47enne del posto, il quale, a seguito di perquisizione domiciliare è stato
trovato in possesso di 57 gr di hashish. Lo stesso veniva tradotto agli
arresti domiciliari in attesa della convalida del G.I.P. del Tribunale di
Tivoli.

A Palombara Sabina, i Carabinieri della Stazione di Montelibretti  hanno tratto in arresto

un 30enne cittadino romeno noto alle forze dell’ordine che in stato di ubriachezza,

al fine di impedire un normale controllo, si scagliava contro i militari opponendo viva resistenza agli
stessi. Lo stesso veniva associato presso la casa circondariale di Roma
Rebibbia.

A Capena i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di
libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni
di Roma, un 17enne romeno che, a seguito di perquisizione personale, veniva
trovato in possesso di 6 gr. di hashish e di materiale per il
confezionamento delle dosi.

A Montelibretti i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato
di libertà, alla Procura della Repubblica di Tivoli, un 26enne del posto,
che, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di 1
gr. di hashish, bilancino di precisione intriso di cocaina, sostanza da
taglio e di materiale per il confezionamento delle dosi; e 2 giovani
rispettivamente di 19 e 23 anni, residenti nella zona, entrambi trovati in
possesso di un coltello a serramanico, il primo avente lama di 6 cm ed il
secondo con lama di 8 cm.

A Monterotondo i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato
di libertà, alla Procura della Repubblica di Tivoli, un 57enne bulgaro, che
veniva sorpreso a sversare in un terreno una tanica di gasolio di dubbia
provenienza.

A Monterotondo, i carabinieri della Stazione di Monterotondo, in
collaborazione con personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro
di Roma e Rieti e del Nucleo Anti Sofisticazione di Roma, hanno effettuato
un accesso ispettivo presso un ristorante di via Castelchiodato, contestando
alla titolare dell’attività sanzioni amministrative per “lavoro nero” per un
totale di 40.000,00 Euro nonchè la sospensione dell’attivita’; e presso un
ristorante di Via Nomentana, contestando alla titolare sanzioni
amministrative per “omessa tracciabilità degli alimenti” per un totale di
1.500,00 Euro nonché il sequestro e la distruzione di circa 30 kg di
alimenti non tracciati.

Inoltre, ambito medesimi controlli del territorio venivano controllati:

30 veicoli e 40 persone, 5 dei quali erano giovani della zona che venivano
segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti, alla Prefettura di Roma.