INTELLIGENZA ARTIFICIALE – Anche l’armadio diventa smart

La rivoluzione è già qui e per ora si chiama Intelligenza Artificiale. All’Ifa il salone internazionale dell’elettronica di consumo è un fiorire di novità interessanti già oggi sul mercato che si è tenuto a Berlino dal 6 all’11 settembre . Già siamo pieni in casa di smart collegati fra loro anche attraverso assistenti vocali come Alexa di amazon, Siri di Apple e Assistant di google. Fra i più curiosi il purificatore dell’acqua Luquel, che attraverso il dosaggio di diversi tipi di minerali permette di comporre l’acqua che ci serve per la nostra forma ideale: l’acqua per chi fa sport, quella per chi vuole cucinare un ottimo caffè o una buona tisana o gustare al meglio un whiskey, la cintura che ci avvisa se stiamo mangiando troppo e Vitetsy una idea italiana, un vaso che monitora la qualità dell’aria. Davvero curioso L’armadio che rinfresca e stira. Armadi intelligenti li hanno presentati LG e Samsung. Ci sono anche lavatrici asciugatrici che riconoscono i panni e impostano da sole il lavaggio. Ed anche il frigo che ci suggerisce la lista della spesa. Insomma gli esperti di intelligenza artificiale si sono divertiti davvero parecchio. Ma ci sono anche cose molto interessanti Timekettle il traduttore simultaneo per parlare con qualcuno di cui non conosciamo la lingua. “Non precisissimo ma già ottimo anche per parlare con un Cinese” Scenografiche le Tv c’è quella che si piega e quella che una volta spenta diventa un’opera d’arte. Molto utile Lotty interruttori smart tutti italiani che gestiscono a distanza luci, tapparelle, prese, tende capace di far chiudere e abbassare se abbiamo dimenticato o piove.

 Rosanna Tempestini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *