Posta di Santa Lucia, disagi per i residenti. Lo sfogo del consigliere Mazzoni

16 / 12 / 2019

Dopo il colpo all’Ufficio Postale all’alba di venerdì 6 dicembre, proseguono i disagi per i cittadini di Santa Lucia. Un argomento che il consigliere comunale Daniele Mazzoni (Lista civica Vita Nuova) vuole portare all’attenzione della cittadinanza anche durante la prossima riunione di consiglio comunale che si svolgerà giovedì 19 dicembre.

«Esprimo tutto il mio disappunto per il disagio vissuto dai cittadini di Santa Lucia – spiega Mazzoni – che si ritrovano momentaneamente a fruire del servizio della posta di Tor Lupara ai quali viene ad essere dedicato uno sportello per il solo turno del mattino, per ritiro di pacchi e raccomandate, nonostante negli avvisi di giacenza inviati vengano riportati sia orari mattutini che pomeridiani. Gli impiegati, davanti la richiesta di chiarimento rispondono con un semplicissimo ” noi non possiamo farci nulla”».

Venerdì 13 dicembre il consigliere comunale ha provato i disagi in prima persona, dovendosi recare al ritiro posta in giacenza.

«Dopo due ore di fila – racconta Mazzoni – ho scoperto che il servizio per i residenti di Santa Lucia è solo al mattino e che forse il giorno successivo sarebbe stato possibile ritirare la raccomandata. Un forse che lasciava intendere una totale disorganizzazione, che presumibilmente bisognava fare più tentativi per il ritiro della raccomandata. Preme segnalare che la dipendente che si ò identificata con il n° 00196125 si è rivolta con fare di scherno e sufficienza, atteggiamento esattamente opposto di quello che si sarebbe voluto ricevere. Delusi e bistrattati, lo scrivente e gli altri residenti di Santa Lucia non hanno potuto fare altro che lasciare il predetto ufficio postale, con la viva sensazione di frustrazione, impotenza e di totale mancanza di rispetto da parte del personale dell’ufficio postale”.