GUIDONIA – Investito in via Roma da un’ubriaca, il pedone non ce l’ha fatta

11 / 01 / 2020

Le speranze erano appese ad un filo. Quel filo si è spezzato a 24 ore dal ricovero. E’ clinicamente morto Stefano Alberini, il 57enne pasticcere travolto ieri mattina, venerdì 10 gennaio, in viale Roma a Guidonia dalla Lancia Ypsilon condotta da Denise. B., 23enne di Colle Fiorito. Ne danno notizia al settimanale Tiburno i familiari da ieri al capezzale dell’uomo presso il policlinico “Umberto I” di Roma dove era stato trasferito per le gravissime fratture ed emorragie alla testa e al torace.

La giovane al volante della Lancia Y è risultata positiva all’alcol test effettuato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Tivoli, dove è stato riscontrato un tasso alcolemico pari a 1,4 mentre il limite è di 0,5. Per questo ieri era stata denunciata dai carabinieri della Tenenza di Guidonia per lesioni personali stradali gravissime, un reato che contempla l’aggravante della guida in stato d’ebbrezza. Ora il capo d’accusa è destinato a essere modificato in omicidio stradale, un reato per il quale è previsto l’arresto.