Incontro storico e momento di confronto per la prima Conferenza dei sindaci della ASL Roma 5

14 / 01 / 2020

Esito positivo e di rilievo per la prima riunione in plenaria della Conferenza dei sindaci della ASL Roma 5 che si è svolta questa mattina a Tivoli, presso l’aula magna del convitto Amedeo di Savoia. Per ascoltare le esigenze di tutto il territorio, saranno riuniti tutti i sindaci appartenenti ai sei Distretti Sanitari della ASL Roma 5 (G1, G2, G3, G4, G5, G6), dando vita a dei tavoli di confronto distrettuali. L’evento è stato anche l’occasione per presentare ufficialmente il nuovo Direttore Sanitario Aziendale, dott.ssa Velia Bruno.

Settanta i sindaci invitati. “Ringrazio i sindaci per questo importante momento di confronto che apre una stagione di rinnovata collaborazione e fiducia tra le istituzioni – ha detto il Direttore Generale ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito -. Abbiamo presentato loro il grande lavoro che è stato fatto e che si sta facendo. Abbiamo affrontato un tema fortemente sentito, da noi come Azienda e da tutto il territorio, quello cioè della politica assunzionale: la ASL Roma 5 è capofila in numerosi concorsi sia per il ruolo sanitario che per quello amministrativo: sono in atto 17 concorsi per complessive 116 unità di personale”.

Nel corso dell’incontro si è parlato inoltre dell’importante tematica delle strutture sanitarie. “Non mancano importanti interventi a livello delle strutture sanitarie di tutto il territorio, grande attenzione per i servizi territoriali, un profondo e ampio processo di rinnovamento tecnologico. Sì è parlato, tra le altre progettualità, del futuro Policlinico Tiburtino. Sono stati illustrati i progetti per i nuovi Pronto Soccorso di Tivoli e Colleferro, quelli relativi alla razionalizzazione, adeguamento, miglioramento dei reparti in tutti gli ospedali aziendali, l’arrivo di nuova tecnologia e il potenziamento quindi anche di tutte le attività di Screening nonché delle reti perinatali. È stato il primo passo di un percorso che sono sicuro porterà tutte le istituzioni a lavorare, insieme, in uno spirito di sempre maggiore collaborazione fattiva in un territorio, quello della ASL Roma 5, ampio e complesso”, conclude il dottor Santonocito.