Le opere di Tedeschini conquistano l’Europa e gli Stati Uniti

21 / 01 / 2020

Un inizio 2020 entusiasmante per l’artista italiano Davide Tedeschini che ha distribuito, in vendita presso canali ufficiali, opere pittoriche di arte contemporanea astratte e figurative moderne. Il sito ufficiale dell’artista (www.davidetedeschini.it) – dove figura il catalogo generale di più di 700 opere – rilascia i dati degli accessi singoli che sono stati per il 2019 circa 800 mentre le sessioni circa 1800, con un aumento medio di nuove sessioni dal 2018 del 44,5 %.

Per quanto riguarda le vendite i dati geografici sono i più interessanti. Tra le principali galleria ad acquisire e vendere le opere dell’artista spicca la galleria Alfred Skull di Bruxelles, con opere in permanenza di Hans Hartung e altri autori storicizzati. Per un Tedeschini 100 x 100  la quotazione é di 500 euro.

Ma è più la diffusione delle opere che rappresenta una novità nell’attività dell’artista da sempre operante esclusivamente a Roma. E’ in Europa che si registra la grande novità dove sono andate vendute le opere degli ultimi 20 anni, a olio su tela e tecnica mista: a Berlino e Amburgo in Germania, in Belgio e Olanda a Gand e Amsterdam, in Francia a Parigi, in Spagna e Portogallo a Valladolid e Lisbona, in Svizzera a Zurigo, in Austria a Vienna, presso collezionisti e gallerie d’arte operanti nel settore dell’arte contemporanea.

Nel mercato degli Stati Uniti tra le poche opere vendute campeggia il ‘Campo di grano’ (pubblicato) a New York e opere degli anni 90 in California. In Italia sono molte le opere vendute presso galleria di Napoli (Frame Ars Artes), e collezionisti di Milano, Roma, Treviso, Bergamo, Lecce e Torino.