Monterotondo e l’importanza della memoria

Il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, si celebra la “Giornata della Memoria“.

“Quest’anno, il Comune di Monterotondo, grazie all’ottimo programma stilato dall’Assessora alla Cultura Marianna Valenti in collaborazione con Icm Monterotondo, ANPI Monterotondo Sezione Edmondo Riva, Amnesty Monterotondo e Daniel Zagni Lab, ha deciso di ricordare lo sterminio del popolo ebraico aprendo agli studenti e alla cittadinanza alcuni dei luoghi della cultura della nostra città”, comunica il Sindaco di Monterotondo Riccardo Varone.

Due appuntamenti, una proiezione e uno spettacolo teatrale in particolare, saranno dedicati ai giovani studenti “perché da sempre crediamo nella forza della cultura, perché pensiamo che attraverso l’arte sia possibile coinvolgere le nuove generazioni, per trasmettere loro l’importanza della memoria”.

Primo appuntamento domenica 26 alle ore 17:30 presso la Casa della Pace Angelo Frammartino , ci sarà l’evento “Ieri nel vento oggi nel mare” – Riflessioni sulla Giornata della Memoria, promosso dall’Assessore al Volontariato Matteo Garofoli Assessore.

Il Sindaco Varone interverrà insieme al Sindaco di Castelnuovo di Porto, Riccardo Travaglini, con il quale “condivido i valori della pace, dell’accoglienza e dell’integrazione”.