Tivoli – Coronavirus, caso sospetto in ospedale

Ieri pomeriggio un 41enne operaio romeno ha accusato i sintomi: ha lavorato nell'Hotel Palatino dove albergavano i turisti cinesi infettati

31 / 01 / 2020

Per ora è soltanto un sospetto.

Un caso sospetto di Coronavirus al pronto soccorso dell’Ospedale San Giovanni di Tivoli. Il fatto è accaduto ieri pomeriggio giovedì 30 gennaio, quando verso le ore 18 si è presentato un 41enne operaio romeno, residente a Vicovaro. L’uomo, ai sanitari del nosocomio di via Parrozzani, ha riferito di avvertire dolori articolari alle gambe, sintomi tipici del Coronavirus. Il campanello d’allarme è scattato quando l’operaio ha specificato che nei giorni scorsi aveva lavorato presso l’Hotel Palatino di via Cavour a Roma lo stesso dove sono stati accertati due casi di infezione su tue turisti cinesi. L’operaio ha prestato servizio nell’albergo negli stessi giorni in cui i due turisti soggiornavano e ha aggiunto di essere entrato in contatto con uno di loro.  A quel punto al pronto soccorso è scattata la macchina dell’emergenza: il 41enne è stato collocato in isolamento in via precauzionale e per lo stesso motivo al personale sanitario sono state distribuite mascherine che indossa tutt’ora. Verso l’una e trenta di questa notte il paziente è stato trasferito presso l’ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma per accertare se si tratti soltanto di un sospetto o di un altro caso di Coronavirus.

TIVOLI – Coronavirus, la Regione Lazio: “No rischi contagio operaio hotel”