GUIDONIA – Classe materna comunale, i 5 Stelle smentiscono l’opposizione: “Chiacchiere e allarmismi, ecco come stanno le cose”.

12 / 02 / 2020

Sul caso della scuola di Setteville la risposta di Matteo Castorino ai consiglieri Emanuele Di Silvio (Pd), Giovanna Ammaturo (Fratelli d’Italia) e Mario Proietti (Polo Civico)

 

Da Matteo Castorino, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Guidonia Montecelio, riceviamo e pubblichiamo: “Rispondo a una nota ‘acchiappalike’ apparsa in queste ore sul settimanale Tiburno. Spiace che, come troppo spesso accade, i consiglieri comunali di opposizione Di Silvio (Pd), Ammaturo (Fratelli di Italia) e Proietti (Polo Civico) facciano allarmismi, in particolar modo su situazioni delicate che andrebbero gestite con serietà perché impattano sulla vita quotidiana dei cittadini. Per essere subito chiari: non c’è alcun rischio che venga interrotta la continuità didattica di chi frequenta la sezione della materna comunale di Setteville. Nella commissione consiliare ‘Cultura, Scuola e Servizi Sociali’ di ieri ho esposto l’intenzione da parte dell’Amministrazione Comunale di avviare il processo di ‘statalizzazione’ dell’unica sezione di materna a gestione comunale presente nel plesso di Setteville dell’ I.C. Giuseppe Garibaldi. Si tratterebbe di un passaggio di gestione prettamente amministrativo, dal Comune al Ministero della Pubblica Istruzione, con l’obiettivo di uniformare ed efficientare la logistica e la didattica di questa sezione a quella delle altre decine di sezioni statali presenti nello stesso edificio. Ho anche spiegato ai consiglieri presenti, che prima di avviare questo procedimento ho incontrato personalmente, assieme all’Assessore Strani, i genitori dei circa 15 alunni di questa sezione, per condividere ogni passaggio con loro e ascoltarne le esigenze, con il consueto spirito di attenzione e fattività che contraddistingue la nostra azione politica. C’è, inoltre, una piena condivisione di intenti anche con la Dirigente Scolastica dell’I.C. Garibaldi Dott.ssa Maddalena Cioci, con cui sono state condivise le modalità di predisposizione della procedura di statalizzazione. Ovviamente, qualora il processo di statalizzazione dovesse essere rifiutato dal Ministero, il servizio comunale proseguirà, scongiurando disagi alle famiglie. Lo dimostra la modulistica pubblicata sul sito dell’ente e reperibile presso gli uffici, con la quale è possibile iscriversi sia alla sezione comunale di Setteville che a quelle di Guidonia. Probabilmente i consiglieri allarmisti non conoscono l’argomento di cui parlano e preferisco spaventare i cittadini con notizie poco chiare. Voglio dire, per concludere, che la nostra Amministrazione, in controtendenza col passato, ha scelto di valorizzare la scuola comunale dell’infanzia ‘C. Collodi’ a nostra gestione diretta. In pochi mesi, è stata individuata una Coordinatrice che sta svolgendo un lavoro importantissimo e lodevole, sono stati riattivati i corsi extradidattici di inglese e ginnastica, sono state organizzate gite scolastiche e c’è un’attenzione quotidiana, nonostante le mille difficoltà, volta a offrire un servizio di qualità e per tutti. Invito i consiglieri di opposizione a vivere con più attenzione la nostra realtà cittadina, anche nelle sue pieghe meno conosciute, ed evitare di creare panico inutilmente. Per migliorare la nostra comunità servono impegno, lucidità e lavoro costante, non i likez su Facebook”.