Castel Madama – Stop alla differenziata per chi ha contratto il virus

La raccolta differenziata prosegue, ma non per coloro che hanno contratto il coronavirus. Le persone positive al tampone, o in quarantena a casa, devono conferire tutti i rifiuti nel cassonetto dell’indifferenziato dove vanno gettate anche mascherine e guanti monouso. Tutti gli altri, invece, devono continuare a fare normalmente la raccolta differenziata, con l’accortezza di gettare fazzoletti di carta guanti e mascherine nell’indifferenziato.

Resta chiusa l’isola ecologica.

Queste in sintesi le nuove disposizioni per la raccolta dei rifiuti al fine di limitare la diffusione del virus Covid19.

La società che gestisce il servizio ha preparato una «guida» che recepisce tutte le direttive dell’Istituto superiore di sanità per eseguire al meglio la raccolta dei rifiuti al tempo del coronavirus. Per chi è positivo l’invito è di non differenziare più i rifiuti di casa; utilizzare due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro). Tra le varie raccomandazioni anche quella di utilizzare sempre i guanti. Mai schiacciare i sacchi dei rifiuti a mani nude. (D.Coc)