TIVOLI – Covid-19, infermiere contagiato: ha curato l’80enne morto in pronto soccorso

La notizia verificata da Tiburno non è stata diffusa dalla Asl Roma 5: il 39enne ha polmonite e febbre

23 / 03 / 2020

Il campanello d’allarme era scattato quando si è avuta la certezza che il paziente deceduto era positivo.
Per questo il personale che aveva avuto contatti con la vittima era stato sottoposto al tampone. La triste conferma è arrivata sabato scorso 21 marzo: un infermiere del pronto soccorso di Tivoli è contagiato dal Coronavirus ed ora è ricoverato in un reparto Covid-19 della Capitale con febbre e polmonite.
La notizia verificata da Tiburno non è stata diffusa dalla Asl Roma 5. Secondo le informazioni raccolte dal settimanale, l’infermiere risultato positivo al Coronavirus è un 39enne di Tivoli da anni in servizio presso il presidio di primo soccorso del “San Giovanni Evangelista”.
Il sanitario era stato sottoposto al tampone dopo il decesso di un 80enne di Tivoli Terme spirato sabato 14 marzo nel reparto di Osservazione breve, l’Area di Stazionamento Covid adiacente al pronto soccorso dedicata ai casi sospetti con 6 posti letto isolati.
Si tratta dello stesso paziente, tre familiari del quale sono tutti contagiati.

L’APPROFONDIMENTO SU TIBURNO IN EDICOLA DOMANI, MARTEDI’ 24 MARZO