NOMENTANA HOSPITAL – Tre operatori in sorveglianza si allontanano. Segnalati alle autorità

nella struttura lo scorso 22 marzo sono risultati positivi 18 pazienti e 4 dipendenti. Da allora è stato attivato l'isolamento e la sorveglianza del personale

24 / 03 / 2020

Sono stati segnalati alle autorità tre operatori sotto sorveglianza del Nomentana Hospital che si sono allontanati dalla struttura. Lo ha comunicato la Regione Lazio in una nota diffusa pochi minuti fa:

+++ #Coronavirus: Asl Roma 5: Tre operatori in sorveglianza si allontanano dal Nomentana Hospital. Segnalati alle autorità +++ Asl Roma 5

Lo scorso 22 marzo al Nomentana Hospital di Fonte Nuova sono risultati positivi al Covid-19 18 pazienti ricoverati e 4 dipendenti. Sin da quella data è stato attivato l’isolamento e la sorveglianza del personale. (LINK ALLA NOTIZIA)

La grande struttura di Tor Lupara sin dallo scorso 27 febbraio aveva previsto restrizioni precise per la tutela dei pazienti, dei dipendenti e dei cittadini. In particolare era stato previsto l’accesso alla casa di cura consentito a un solo famigliare per paziente al giorno, possibilmente sempre la stessa persona. L’accesso è regolato da operatori sanitari preposti per la rilevazione della temperatura corporea mediante dispositivo digitale Termoscan. In caso di temperatura corporea superiore a 37,5° e/o sintomatologa respiratoria specifica presente l’ingresso viene negato, invitando a contattare il proprio medico di famiglia. L’ingresso all’utenza è consentito solo dall’accesso principale per i famigliari dei degenti e dall’ingresso C per utenti afferenti al Poliambulatorio specialistico.

AGGIORNAMENTO, COMUNICATO STAMPA DELLA ASL ROMA 5 

La situazione che si è presentata presso il Nomentano Hospital sotto il profilo sanitario, che è sotto controllo, è stata ampiamente comunicata alla Regione Lazio. La struttura è in sicurezza e isolata. In riferimento all’allontanamento avvenuto la notte scorsa di quattro dipendenti risultati positivi alloggiati presso il Nomentano Hospital, si comunica che il Direttore Generale della ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, ha provveduto a sporgere denuncia presso la stazione dei carabinieri di Mentana. Le persone sono state identificate e diffidate dai militari a restare nelle proprie abitazioni. Continua senza sosta l’attività di controllo dei carabinieri onde evitare altri simili accadimenti. La Prefettura, i sindaci, le forze dell’ordine e i vigili del fuoco sono state informate della situazione ognuna per propria competenza. Il Nomentano Hospital rassicura sulle misure di sicurezza adottate sia per i pazienti che per gli operatori, dotati degli idonei dispositivi di protezione individuale