Italian Hospital Group: “Misure tese a garantire i massimi livelli di sicurezza a tutela sia dei pazienti sia di dipendenti e collaboratori”

In riferimento all’articolo pubblicato dalla vostra testata in data 23 marzo 2020, l’Italian Hospital Group precisa quanto segue.

 

Fin dai primi giorni dell’’Emergenza COVID19, Italian Hospital Group ha posto in essere incisive misure tese a garantire i massimi livelli di sicurezza a tutela sia dei pazienti sia di dipendenti e collaboratori. Tra misure precauzionali adottate, in linea con le indicazioni governative, la chiusura dei due Centri Diurni e delle attività Ambulatoriali, al fine di diminuire gli accessi quotidiani nelle strutture, con una conseguente sospensione delle attività assistenziali ordinarie.

A ciò si aggiunge che, ad integrazione delle misure precauzionali adottate a tutela dei propri dipendenti, IHG ha immediatamente recepito le valutazioni inviate dal Medico Competente rispetto alla presenza di una trentina di dipendenti, che, per condizioni di salute pregresse, risultano attualmente ad alto rischio in caso di contagio. Per questi ultimi è conseguentemente stato sconsigliato lo svolgimento di attività lavorative in contesti in questo periodo più esposti a situazioni di contagio da COVID19, come può essere una struttura sanitaria.

Molti dei dipendenti risultati più “a rischio” secondo le valutazioni del Medico Competente si sono prontamente attivati con i propri medici di medicina generale per ricevere l’eventuale copertura del periodo di assenza con gli strumenti consentiti dalla legge. Per i restanti, vista l’impossibilità di ricollocamento, in attuazione del Decreto Legge “Cura Italia” del 17 marzo 2020, è stato predisposto il ricorso temporaneo ai Fondi di Integrazione Salariale (FIS).

L’azienda assicura che la decisione rappresenta un atto dovuto al solo scopo di tutelare gli interessi e la Salute dei propri lavoratori e che tutti i dipendenti sottoposti a saranno reintegrati al termine dell’Emergenza Mondiale COVID19.

L’azienda assicura, altresì, che tutti i reparti presenti nelle diverse strutture del gruppo sono provviste di personale sanitario in linea con le normative regionali.

 

Ufficio Stampa IHG