Guidonia Montecelio: Rivoluzione digitale nel settore urbanistico

23 / 04 / 2020

Documenti come il Certificato Destinazione Urbanistica ed il Permesso di Costruire che diventano digitali.

“In questa fase emergenziale ci siamo interrogati su come mandare avanti l’attività del settore – spiega l’Assessore all’Urbanistica Chiara Amati – viste le difficoltà a rilasciare i Cdu (Certificato Destinazione Urbanistica) ed il Pdc (Permesso di Costruire) in maniera cartacea tradizionale. Per questo, grazie al lavoro del Dirigente Paolo Cestra e degli uffici, siamo tra i pochi per i CDU e forse i primi per i PdC, tra i più di 7.900 Comuni Italiani, a rilasciare questa tipologia di certificati in formato digitale”.

Risparmio economico, tempo ed un aiuto notevole ad imprese, professionisti e cittadini che proseguirà anche dopo la fase emergenziale.

“Questi permessi in formato digitale – continua Amati- hanno la stessa validità probatoria dei classici permessi cartacei ma consentono un notevole risparmio economico, basti pensare semplicemente al risparmio di carta e toner, oltre che di tempo per imprese, professionisti e semplici cittadini che si interfacciano con il Comune. Il Certificato di Destinazione Urbanistica verrà così trasmesso in maniera più agevole ai notai per la stipula degli atti di acquisto di immobili o terreni, inoltre qualsiasi pubblico ufficiale potrà estrarre copia conforme analogica del documento digitale e dargli valore probatorio evitando il passaggio negli uffici comunali”.

Un risultato frutto del buon lavoro dell’Assessore Amati e del settore urbanistica così come riconosciuto anche dal Sindaco Michel Barbet.

“Grazie a questa innovazione digitale – conclude il Primo Cittadino- il nostro Comune tende una mano alle imprese in netta difficoltà per l’emergenza Coronavirus e contemporaneamente dimostra di essere all’avanguardia da un punto di vista tecnologico. Il buon lavoro dell’Assessore Amati e del settore urbanistica è uno dei fiori all’occhiello di un’Amministrazione da sempre sensibile verso le problematiche dei cittadini e delle imprese locali”.