GUIDONIA – Covid-19, podista aggredisce i poliziotti: multa e denuncia

Ieri pomeriggio un 54enne di Villanova fermato in Corso Italia a Villalba a fare footing senza mascherina, guanti né documenti. Gli agenti lo invitano a seguirli in Commissariato e lui li manda all’ospedale: "Non sapete chi sono io, vi rovino

Era stato fermato per un controllo, ma con sé non aveva i documenti. Così era stato invitato a seguirli in ufficio per l’identificazione e la multa, invece ha finito per inveire contro i poliziotti mandandoli all’ospedale.

Per questo ieri pomeriggio un libero professionista 54enne di Villanova è stato denunciato dalla Polizia di Tivoli per resistenza, aggressione e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che per rifiuto di indicazioni sulla propria identità, in più è stato sanzionato di 400 euro per aver violato il Decreto anti-Covid.
Secondo le prime informazioni raccolte, tutto è successo verso le 17 di ieri a Corso Italia, a Villalba, nel tratto che attraversa le cave di travertino. La pattuglia ha notato l’uomo in perfetta tenuta ginnica ma senza mascherina né guanti intento a fare footing.
Per questo gli agenti hanno chiesto spiegazioni rammentandogli le misure restrittive per contenere la diffusione del Covid-19 disposte dal Governo, in particolare l’articolo 1 del decreto firmato il 10 aprile dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Non è consentito svolgere attività ricreativa e ludica all’aperto; è consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona”.
Il 54enne era tutt’altro che in prossimità della sua casa di Villanova, per questo i poliziotti gli hanno chiesto i documenti per redigere il verbale sanzionatorio e a quel punto il podista avrebbe reagito. “Non sapete chi sono io, conosco persone influenti: vi rovino”. Dalle parole è passato ai fatti e i due agenti hanno dovuto farsi medicare dai sanitari del pronto soccorso di Tivoli: per entrambi la prognosi è di sei giorni.