Il Ministro conferma: la maturità sarà in presenza e in sicurezza

Videoconferenza di Lucia Azzolina, confermate le indiscrezioni della vigilia

16 / 05 / 2020

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha confermato in videoconferenza stampa che la maturità sarà in presenza e in sicurezza. Sono state presentate le tre ordinanze già circolate in bozza: “Bocciature solo in casi circoscritti e all’unanimità”.

“Stiamo per pubblicare le ordinanze per gli esami e la valutazione degli studenti.” Così l’esordio del Ministro in apertura della diretta.

“Abbiamo ritenuto opportuno fare gli esami in presenza, ma con prudenza. La chiusura delle scuole è stata una scelta sofferta. La decisione è stata da me condivisa, sarebbe stata più facile riaprirle, però ricordo che sopra ogni cosa c’è il bene comune.”

“Abbiamo agito con prudenza, cautela e gradualmente, abbiamo seguito le indicazioni del Comitato. Il decisore è politico, ma non lo si fa al buio, guardando ai dati”.

“Tenere le scuole chiuse ha permesso di salvare vite umane”

“Adesso inizia la fase degli esami di Stato in presenza. Abbiamo lavorato con il Comitato tecnico scientifico anche questa volta, per farli in massima sicurezza”.

 

ORDINANZE SU ESAMI E VALUTAZIONE

“L’ordinanza sulla valutazione ha preso in considerazione l’emergenza sanitaria, ma il principio è stato quello di non lasciare indietro nessuno. L’idea è di ripartire tutti a settembre con valutazione seria. Nessun 6 politico, le valutazioni saranno serie ma gli studenti dovranno essere messi in condizione di recuperare. Se il voto è sotto la sufficienza ha tutto il diritto di recuperare. Resta la possibilità di non ammettere in casi circoscritti:

  1. dove il CdC non ha elementi di valutazione perché non ha frequentato durante il primo periodo didattico.
  2. se lo studente ha avuto provvedimenti disciplinari gravi.

La valutazione degli studenti disabili avverrà sulla base del PEI e per i DSA sulla base del PDP.”

 

ESAMI PRIMO CICLO

Gli studenti dovranno produrre un prodotto, ma abbiamo dilatato le procedure dell’esame che prevederà un elaborato discusso online e si farà lo scrutinio finale. Avranno più tempo fino al 30 giugno”.

 

MATURITÀ

Ci sarà solo orale.

L’esame di Stato è un passaggio importante. Spero che durante l’esame gli studenti possano parlare della loro esperienza del Coronavirus durante cittadinanza e costituzione.

 

ECCO LE FASI DELL’ORALE

Discussione di un elaborato sulle discipline di indirizzo. L’argomento è assegnato dai docenti agli studenti entro il 1° giugno. Discussione di un breve testo di lingua e letteratura italiana già oggetto di studio, analisi del materiale scelto dalla commissione per favorire la trattazione delle altre discipline, esposizione dell’esperienza di PCTO.