Edoardo, top model per sua mamma che non c’è più

Edoardo Sebastianelli, ventiduenne di Colle Fiorito è diventato modello per caso. Oggi è nella classifica dei 50 migliori modelli in tutto il pianeta

18 / 05 / 2020
Edoardo, top model per sua mamma che non c’è più

Di Rachele Scoditti

Edoardo Sebastianelli, 22 anni, è un modello di Colle Fiorito. Il suo hobby è quello di scattare foto o stare in compagnia degli amici. Umile, socievole e generoso, il suo motto è “chi molla è perduto”. Il suo sogno nel cassetto? Edoardo sta già vivendo il suo sogno e non ha bisogno di altro.

Occhi di ghiaccio e sguardo profondo. Edoardo Sebastianelli, 22enne di Colle Fiorito è diventato un modello per  caso, ma oggi la moda per lui rappresenta oltre che una professione, una vera e propria passione. Viaggia oltreoceano, posa e sfila per i brand più famosi e importanti del mondo. Un lavoro arrivato a pochi mesi dalla morte della mamma. Un successo che l’ha portato in soli tre anni a collocarsi nella classifica dei migliori 50 modelli di tutto il pianeta.

Come e quando hai iniziato a lavorare come modello?

Ho iniziato ad aprile 2017. Mi hanno scoperto per caso una mattina sulla metropolitana. Ero seduto e quando mi sono alzato un ragazzo mi si è avvicinato e mi ha detto “speravo che quando ti fossi alzato saresti stato alto quanto effettivamente sei”. Mi ha detto che lavorava per un’agenzia di moda croata, la Relatum model, e che cercava modelli. Mi ha detto che avrei lavorato a Parigi, a New York. Se devo essere sincero, ero molto scettico all’inizio. Ma tutto quello che mi ha detto si è avverato. Sono partito da solo, senza niente. L’ho fatto per mia mamma, l’avevo persa da pochi mesi e la moda è sempre stata una sua passione. Mi ha aiutato molto, non era un bel periodo per me.

Un cartellone pubblicitario con la foto di Edoardo per Hermes

Com’è una tua giornata tipo lavorativa?

Dipende se devo scattare o sfilare, anche se nel complesso funziona allo stesso modo. Per gli scatti mi vengono a prendere la mattina in hotel, nel backstage mi preparano i capelli e fanno il make up. Poi vedono in base al mio viso e alla mia pelle quali sono le luci più adatte a me e quando è tutto pronto inizio a scattare, con dei look e outfit prefissati. Invece per le sfilate c’è prima un lavoro di preparazione di qualche giorno…

—————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————-

L’articolo prosegue su Tiburno in edicola dal 19 maggio