Tivoli, rimodulazione orari di apertura delle attività dei servizi di ristorazione

Il Covid-19 detta le nuove direttive per bar, ristoranti e pasticcerie

19 / 05 / 2020
Pochi turisti, ristoranti e negozi del centro ancora semi deserti stamani a Milano, 27 febbraio 2020. ANSA/PAOLO SALMOIRAGO

A Tivoli, a partire da domani, mercoledì 20 maggio, e sino al termine dell’emergenza legata all’epidemia del virus Covid-19 (31 luglio), le attività dei servizi  di  ristorazione  (come bar, pub, ristoranti,  gelaterie,  pasticcerie) potranno svolgere la propria attività nella seguente fascia oraria: tutti i giorni, inclusi i festivi, dalle 5 a mezzanotte, eccetto le aperture ulteriormente anticipate su autorizzazione del Comune, dopo richiesta motivata e istruttoria positiva da parte degli uffici.

A stabilire il nuovo orario è l’ordinanza 232 firmata oggi dal sindaco Giuseppe Proietti, che modifica le fasce orarie della precedente ordinanza (n.227 del 15 maggio), limitatamente, appunto, alle attività dei servizi  di  ristorazione.

Le nuove disposizioni, naturalmente, dovranno tener conto di eventuali successivi provvedimenti statali o regionali volti al contenimento della pandemia.

Al di fuori delle fasce orarie previste nell’ultimo provvedimento, resta consentita la sola vendita a domicilio.