Un fondo di 4 milioni per la Game Industry

25 / 05 / 2020

E arriva il First Playable Fund, che riconoscere il gaming come un settore in grado di generare occupazione e profitto: il Decreto Rilancio avrà pure dimenticato tante cose ma non la produzione di prototipi di videogiochi. Con quattro milioni a fondo perduto lo Stato vuole dare un sostegno alla game industry italiana, con un occhio attento al settore delle startup.
Nel dettaglio, il First Playable Fund incentiva fino al 50% le fasi di ideazione e pre-produzione di un videogioco (una demo per console o pc) o di una app (per smarphone e tablet) su un importo tra 10mila a 200mila euro. Utili a coprire le maggiori spese per realizzare tali prodotti, cioè: il personale dell’impresa,
le commissioni esterne, le attrezzature hardware, le licenze software.
È la prima volta che il comparto videoludico riceve un aiuto, addirittura in un momento difficile come questo.
Per sapere le procedure esatte per ricevere il contributo però vanno attesi i decreti attuativi.