Le meraviglie segrete di Guidonia sotterranea (VIDEO)

Un documentario per esplorare le grotte sotterranee di Guidonia, alla scoperta delle meraviglie e dei fenomeni geologici unici del nostro territorio. è il progetto realizzato nel 2016 da un gruppo di quattro ragazzi del  Gruppo Speleologico del CAI di Roma. 

 

Un documentario per esplorare le grotte sotterranee di Guidonia, alla scoperta delle meraviglie nascoste e dei fenomeni geologici unici del nostro territorio. è il progetto realizzato nel 2016 da un gruppo di quattro ragazzi del  Gruppo Speleologico del CAI di Roma. 

Nel filmato lo spettatore può esplorare insieme agli speleologi il sistema di gallerie sotterranee della Grotta dell’Elefante a Guidonia ed entrare nella profondità della terra attraverso il “Pozzo del Merro” il secondo Sinkhole più profondo del mondo, immerso nel verde, località Selva, a soli 3 km da Sant’Angelo Romano.

Si tratta di un’enorme voragine carsica di appena 30 metri di diametro, ma di profondità ancora non del tutto definita. Scendendo nella voragine, a 80 metri di profondità si incontrano le acque di un lago il cui fondo, non è stato ancora toccato. Finora le ricerche attuate con i mezzi appartenenti ai Nuclei Sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Roma, Grosseto, Viterbo e Milano hanno segnalato una profondità di circa 392 metri ma non c’è ancora un dato ufficiale.

Ma perchè il nostro territorio è così interessante per geologi e speleologi?  Non tutti lo sanno, ma nella piana tra Guidonia e Tivoli si estende un immenso bacino di acqua, una falda sotterranea in profondità.

Quest’acqua ha scavato un sistema di grotte carsiche sotterranee e in alcuni punti emerge in superficie, facendo notare la sua presenza in diversi modi: il lago della Regina e delle Colonnelle a Guidonia, le sorgenti delle Acque Albule (che si chiamano così per il loro colore opaco dovuto all’alta mineralizzazione) e appunto i Sinkhole e le doline carsiche come il Pozzo del Merro. (El.Gio)

ALCUNI FOTOGRAMMI DEL VIDEO :

Un filmato con Vincenzo Bello, Emanuele Gizzi, Arturo Valli, Ruggero Valli (GSCAI),
con le seguenti collaborazioni:
Voce narrante: Carlo Valli | Ospiti: Giorgio Caramanna, Francesco La Vigna (ISPRA), Fabio Stoch | Progetto trappole: ANVA | Riprese aeree: Lucio Virzì | Musiche: composte da Gabriele Corti e Andrea Civati | Post produzione audio presso Diacronie Lab | Riprese in concessione: Associazione Speleologica Gullivert (Immersioni nell’Acheronte), Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (Esplorazione del Pozzo del Merro), Francesco Papetti (Esplorazione del campo di luglio 2018)..