Produzione auto in Italia: il crollo sfiora il 100%

L’Istat registra un calo di tutto il comparto industriale, tessili, abbigliamento ma più colpite sono le autovetture

12 / 06 / 2020
In this Sunday, March 22, 2020, photograph, a row of unsold 2020 QX50 sports utility vehicles sit at an Infiniti dealership in Highlands Ranch, Colo. (AP Photo/David Zalubowski)

Un crollo senza precedenti per la produzione di auto che in aprile si attesta su un valore incredibile, -98,4% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, a causa della quarantena dovuta al coronavirus. Lo rende noto l’Istat che comunque parla di un collasso senza precedenti per quasi tutti gli altri settori industriali, abbigliamento, tessili, calzature, accessori, pelle, fabbricazione dei mezzi di trasporto, in una frangia di percentuali che va da –74% a -80,5%. Pure per l’energia si sottolinea un -14,0%.

L’unico comparto che secondo l’Istat rimane in leggera crescita è quello farmaceutico, che si attesta su un +2,0%; stabile in sostanza quello alimentare, -0,1%.