Fiano Romano – Inizia domani, 1 luglio, la rassegna cinematografica Lo Schermo è Donna

La manifestazione è giunta alla sua 23° edizione

30 / 06 / 2020
sordi

Si celebra il centenario della nascita di Alberto Sordi e si esaltano le attrici
che reggono oggi lo scettro della comicità italiana
A cento anni dalla nascita di Alberto Sordi, il 15 giugno 1920, gli organizzatori hanno deciso di
optare per una scelta insolita, facendo dell’attore-culto romano il pretesto per lasciar parlare di lui
donne e uomini che lo hanno apprezzato come collega oppure lo hanno conosciuto e studiato
nella sua unicità.
La manifestazione, giunta alla sua 23° edizione e con la direzione artistica di Alberto Crespi e Rocco
Giurato, è promossa e organizzata dall’associazione culturale “Città per l’Uomo”, con il patrocinio
del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del comune di Fiano Romano.
Dal 1 al 5 luglio nel Castello Ducale di Fiano Romano “Lo schermo è donna” andrà in scena, “dal
vivo” e non virtualmente, per dare un segnale forte in favore della ripresa delle attività culturali e
spettacolari, dopo l’emergenza sanitaria legata al Covid-19.
Tanti altri gli ospiti che si alterneranno troviamo Paola Minaccioni e Liliana Fiorelli, che
riceveranno il “Premio Giuseppe De Santis”, e poi Paola Tiziana Cruciani, Francesca Reggiani,
Edoardo Pesce, Max Tortora, Cristian De Sica, Luca Manfredi.
Alle 20.30 ogni sera si terrà l’incontro con i protagonisti del cinema contemporaneo che ricordano
Sordi, alle 21.30 si assisterà alla proiezione dei film in programma, che sono: “Permette, Alberto
Sordi?” (di Luca Manfredi, 2020); “Il vedovo” (di Dino Risi, 1959); “Polvere di stelle” (di Alberto
Sordi, 1973); “Una botta di vita” (di Enrico Oldoini, in buona parte girato a Fiano Romano); “Una
vita difficile” (di Dino Risi, 1961).
INGRESSO GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO POSTI