Tivoli – Prorogati i termini per le domande dei centri estivi gratuiti

17 / 07 / 2020
Kids jumping on castle

Il settore Welfare del Comune di Tivoli proroga i termini per presentare le domande per i centri estivi per minori fra i tre e i 14 anni sino a esaurimento fondi e comunque non oltre il primo settembre 2020. L’avviso pubblico per la partecipazione gratuita alle attività per l’estate 2020, che avrebbe avuto scadenza oggi 16 luglio, è rivolto alle famiglie che abbiano un reddito massimo di 40mila euro, certificato presentando al Comune una delle seguenti alternative:

–          la dichiarazione Isee relativa all’anno 2019;

–          la dichiarazione Isee relativa all’anno 2020;

–          un’autocertificazione tramite modulo allegato alla domanda in cui dichiarare di avere un reddito inferiore a 40mila euro, di non essere in possesso ancora del certificato Isee e di riservarsi di presentarlo successivamente .

Si ricorda che il modulo per la domanda di ammissione si può scaricare dal sito istituzionale (www.comune.tivoli.rm.it) oppure ritirare negli uffici per le relazioni con il pubblico (Urp) in piazza del Governo e dovrà essere presentata all’ufficio relazioni con il pubblico, oppure inviata via pec a info@pec.comune.tivoli.rm.it. Tutti i dettagli (criteri e modalità di accesso gratuito ed elenco dei centri estivi) sono  descritti nell’avviso, pubblicato anche nell’albo pretorio online e nella sezione “Trasparenza” del sito istituzionale del Comune di Tivoli.

Sono dieci i centri estivi accreditati dal Comune per l’estate 2020, che proporranno ai bambini attività variegate e un’offerta ricca di alternative, andando così ad aumentare la consueta offerta degli stage estivi organizzati alle Terme Acque Albule.

Nel modulo di domanda è possibile opzionare un secondo centro estivo e un periodo diverso di partecipazione alle attività, rispetto a quello indicato come preferito.

Non è ammessa la partecipazione a coloro che abbiano già ottenuto il voucher per la frequenza di centri estivi della Regione Lazio o abbiano ottenuto contributi simili per la medesima finalità.

 

LA DOCUMENTAZIONE

  1. Modulo centri estivi
  2. Autocertificazione redditi