TIVOLI - Strada di Quintiliolo chiusa, dopo due mesi il muro è ancora da rifare – VIDEO

Domenico Sabatini sollecita l’amministrazione comunale ad iniziare i lavori: “Settembre è vicino, con la riapertura delle scuole sarà il caos”

23 / 07 / 2020
TIVOLI - Strada di Quintiliolo chiusa, dopo due mesi il muro è ancora da rifare
TIVOLI - Strada di Quintiliolo chiusa, dopo due mesi il muro è ancora da rifare

di Marcello Santarelli

L’ultimo segnale dal Comune di Tivoli è arrivato il 13 giugno, cinque giorni dopo quella che viene definita la “frana” di Quintiliolo. Era un comunicato del vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Laura Di Giuseppe che specificava come il santuario e le abitazioni circostanti siano raggiungibili esclusivamente dalla strada dell’Acquoria o da via di Collenocello. Da allora è calato il silenzio su via Maria Santissima di Quintiliolo, chiusa al traffico veicolare e pedonale dal sindaco Giuseppe Proietti dalle ore 21 dell’8 giugno scorso.

Dopo quasi due mesi a riportare l’attenzione sul caso è Domenico Sabatini, un imprenditore tiburtino che abita nei paraggi della strada e lancia un allarme. “Finora è stata soltanto interdetta la strada – spiega Sabatini – ma nessun altro provvedimento risulta intrapreso per il ripristino”. Più che una frana a Quintiliolo è crollata una parte del muro di sassi e malta realizzato almeno un secolo fa. “Risale ai tempi in cui era una strada bianca transitata dai carretti – prosegue Sabatini – ora invece è percorsa da auto e mezzi pesanti. Sarà necessario rifare il muro per un tratto di 50 metri, un lavoro che richiede un po’ di tempo ma il tempo trascorre e dopo due mesi nulla è cambiato. Via di Quintiliolo è una strada fondamentale e l’alternativa alla via Tiburtina per collegare Tivoli con la sua piana. Per il momento non ci sono problemi di traffico, ma settembre è vicino e con la riapertura delle scuole sarà un caos”.