FONTE NUOVA – Nove anni fa la morte di Dino Budroni

Ucciso da un agente al termine di un inseguimento sul Raccordo Anulare

30 / 07 / 2020

Il 30 luglio di nove anni fa è morto al termine di un inseguimento con la Polizia Bernardino Budroni, detto Dino. Aveva 41 anni ed abitava a Santa Lucia di Fonte Nuova. Ad ucciderlo, due colpi esplosi da un poliziotto che si trovava a bordo di una delle “pantere”. Budroni, secondo gli inquirenti, si era recato in via Quintilio Varo, a Cinecittà, dove abita una donna di 41 anni separata dal marito – da cui ha avuto una figlia – e che Budroni aveva frequentato per 5 mesi, non accettando però che la storia potesse finire. Budroni sarebbe andato lì, poco dopo la mezzanotte, danneggiando il portone dell’edificio dove abitava la donna . All’arrivo della “pantera”, Budroni si sarebbe allontanato senza rispettare l’alt degli agenti. Poi l’inseguimento sul Raccordo. All’altezza dell’uscita Bretellina i due colpi, di cui uno letale sparato dall’agente di Polizia Michele Paone quando la sua macchina era praticamente ferma.

La sorella Claudia si è battuta in questi anni per avere giustizia, ma dopo una condanna in primo grado, l’agente è stato assolto in Appello.