Nuovi parchi a Monterotondo, tra inclusione e memoria.

Accessibilità e riqualificazione degli spazi urbani con l’Inclusive Asphalt Playground a Piedicosta. Nel quartiere di Santa Maria un roseto in ricordo delle ventuno Madri Costituenti

07 / 08 / 2020

Il comunicato

L’Amministrazione comunale, con la finalità di rigenerare, riqualificare e valorizzare luoghi pubblici della città, ha approvato in Giunta due delibere: una da il via all’attuazione di un progetto per la realizzazione del parco comunale “Madri Costituenti” in località Santa Maria e l’altra dell’area giochi inclusiva “Inclusive Asphalt Playground” in località Piedicosta.

«Non vogliamo fermarci all’ordinario – afferma il Sindaco Riccardo Varone – nemmeno in questo difficile periodo di ripresa dall’emergenza. La ricerca e la messa in opera di azioni utili a fronteggiare al meglio il momento storico che stiamo vivendo inevitabilmente sta assorbendo molte delle energie e gran parte del tempo a disposizione della macchina amministrativa ma tutto questo non deve soffocare, con le sue impellenze, l’idea che abbiamo della città di domani, per questo ringrazio l’Assessora Bronzino e i dipendenti comunali che hanno continuato a progettare il futuro di Monterotondo. Il parco dedicato alle “Madri Costituenti” è il doveroso omaggio alle donne che hanno compiuto il primo e fondamentale passo per la parità, è nostro compito ricordarle e dedicare loro un luogo di Monterotondo, la città dei diritti e per la parità. Non meno importante è l’ideazione di un parco giochi inclusivo anche allo Scalo, che segue la linea tracciata dal “Parco 0-6” di via Adige che sarà inaugurato prossimamente. Abbiamo raccolto gli input che venivano dalla cittadinanza e vogliamo continuare su questa strada. Il diritto al gioco per tutti i bambini e le bambine, sancito nell’articolo 31 della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza,
è un principio cardine sul quale declinare la riqualificazione e la realizzazione di nuovi spazi pubblici che verranno
realizzati a Monterotondo».

Il primo dei due interventi rientra nel piano attuativo d’iniziativa privata nel comparto di nuova espansione in località Santa Maria. La proposta di progetto voluta dall’Assessora ai Lavori Pubblici Isabella Bronzino, prevede la realizzazione a carico del costruttore di un’area verde che sia anche un luogo commemorativo, all’interno del parco è prevista, infatti, la piantumazione di un roseto intitolato alle ventuno “Madri Costituenti” che, con il loro impegno, contribuirono ad avviare il cambiamento dell’Italia verso la conquista di traguardi fondamentali per una società moderna e giusta, come l’uguaglianza e la parità delle donne sia nella famiglia che nel lavoro. La seconda azione di governo nasce dall’opportunità fornita dal Bando Regionale per Interventi di Street Art. Il progetto, realizzato in collaborazione con la rete Tana Libera Tutti, in caso di finanziamento prevederà la riqualificazione dell’area posta di fronte alla Torre Civica di Piazza Renato Borelli.

L’opera vuole valorizzare l’accessibilità agli spazi urbani e il diritto al gioco per tutte le bambine e i bambini, dotando l’area dell’ “Inclusive Asphalt Playground”, un parco giochi orizzontale, disegnato a terra, praticabile anche dai bambini con diverse abilità, al fine di restituire al quartiere la sua connotazione ludica. «I parchi sono per eccellenza il luogo di aggregazione, apprezzati da tutti – sostiene l’Assessora Isabella Bronzino – è fondamentale perciò che tutti possano viverli appieno e far si che siano un mezzo per portare avanti la cultura della Memoria e dell’integrazione. Sono particolarmente orgogliosa di aver presentato queste due delibere che indirizzano l’agire dell’Amministrazione su tematiche che riteniamo fondamentali. Il riconoscimento della parità di genere, rendendo omaggio al grande contributo dato dalle donne alla realizzazione di quel magnifico testo che è la Costituzione Italiana, e l’inclusione e il rispetto delle differenze, valori su cui fondare l’idea di città che immaginiamo per i nostri figli. Ringrazio per questo la consigliera Alessandra Clementini e la consigliera Simona Torri per la collaborazione e il sostegno, tutta la Giunta e il Sindaco per aver sostenuto con entusiasmo queste iniziative. Un ulteriore e particolare ringraziamento va alla rete “Tana Libera Tutti” per essersi resa parte attiva e solidale nella promozione della cura e rigenerazione dei parchi pubblici di Monterotondo secondo criteri di accessibilità e inclusione».