A Castel Madama l’acquedotto di Caligola

La valle situata sotto Castel Madama custodisce un prezioso patrimonio risalatene all’epoca romana: l’Anius Novus, un lunghissimo percorso di 87 chilometri di cui 73 sotterranei e quattrodici in superficie. Il lungo tratto, costruito nel 38 d.C., captava l’acqua dall’Alta Valle dell’Aniene per arrivare fino a Porta Maggiore. L’opera è stata intrapresa da uno degli imperatori più controversi dell’antichità Gaio Giulio Cesare Augusto Germanico, noto come Caligola. Anche in età contemporanea il giudizio nei suoi confronti è molto severo, il nome è legato al racconto del suo cavallo nominato senatore, mentre il  terzo figlio di Agrippina Maggiore e di Germanico Giulio Cesare si è reso protagonista di una importante riforma finanziaria capace di urtare gli interessi dell’oligarchia senatoriale a vantaggio del popolo. Ritornando al percorso dell’Anius Novus dobbiamo ricordare che la zona in questione è caratterizzata da diversi resti di cisterne, funzionali al progetto.

Fernando Giacomo Isabella