“Sgarri” durante le vacanze: cosa è consigliabile mangiare al rientro?

05 / 09 / 2020

Al rientro dalle vacanze non servono programmi detox, non servono bibitoni purificanti, né tanto meno l’abolizione dei carboidrati. In vacanza è vero che si fanno degli sgarri, ma è giusto che sia così, non ci si deve sentire in colpa, né tanto meno demoralizzati.

Ecco qui delle idee di pasti per favorire il rientro.

Colazione (che è sufficiente bilanciare con zuccheri complessi e proteine):

  • Uno yogurt bianco
  • 50 gr di pane tostato con un velo di miele
  • Un frutto (1 kiwi / un paio di prugne)

Varianti per il pranzo/cena:

  • Riso venere con gamberetti, pomodorini e menta; zucchine con erbe aromatiche.
  • 80 grammi di riso integrale con fagiolini, pomodorini e tonno
  • Straccetti di manzo con rucola, scaglie di frutta secca a piacere e un piccolo panino da circa 60 grammi.

Cena:

  • Minestrone freddo di orzo e verdure; uova e carciofi in umido.
  • Zuppa di legumi e cereali

Dopo cena:

  • 5 mandorle sgusciate e una tisana rilassante a base di valeriana, passiflora, tiglio…

 

Attenzione: non eliminate i carboidrati, non ha davvero senso sia perché il triptofano in esse contenuti favorisce in buonumore, sia perché le diete drastiche appiattiscono il metabolismo e i chili persi si riprendono a stretto giro e con gli interessi.

In ultima battuta, via libera allo sport.

Forza e coraggio, con un minimo di accortezze vi sentirete meglio e, perché no, potete anche cominciare a pensare ad una bella gita fuori porta il prossimo fine settimana.