TOR LUPARA – Inizio anno tranquillo alla Pertini, nonostante i divieti di transito

I genitori si chiedono come andrà nei giorni di pioggia e se si riuscirà a far rispettare sempre le regole

L’anno scolastico è iniziato tutto sommato tranquillamente a Fonte Nuova. La novità di maggiore rilievo è stata l’istituzione del divieto di transito nelle strade adiacenti la scuola elementare di via Cuoco, una soluzione che ha creato qualche problema, specialmente a residenti e lavoratori che non ne erano a conoscenza. A garantire il rispetto delle regole la Polizia Locale di Fonte Nuova e le Guardie Giurate Volontarie. Cinque gli ingressi predisposti alla Pertini, che hanno permesso alle famiglie di non affollarsi tutte allo stesso cancello. Nonostante questo non sono mancati gli assembramenti, anche perché non sono mancate le foto di rito per il primo giorno si scuola e due chiacchiere scambiate tra i genitori dopo mesi di chiusura.

La maggior parte delle persone che sono arrivate con la macchina hanno parcheggiato in via delle Mimose e la strada, con la piazza e le vie limitrofe, hanno “retto” anche nei momenti di punta al grande afflusso.

“Oggi è andata bene, ma quando pioverà cosa succederà? I genitori saranno sempre educati come oggi? Vedremo i vigili qui tutte le mattine?”. Sono questi gli interrogativi principali dei genitori prima dell’entrata a scuola lunedì 14 settembre.

Stefano Giagnorio ha cinque figli e due frequentano la Pertini. Arriva davanti scuola insieme alla moglie, si dividono uno per entrata. “Sono venti anni che accompagno i miei figli a questa scuola e devo dire che non ho mai visto così tanto ordine – spiega – Mi sembra che la scuola e il comune abbiano fatto il possibile per preparare quest’anno scolastico”.

Il divieto di accesso alle macchine non è piaciuto a tutti. “Avrebbero potuto vietare la sosta nei pressi delle pertinenze scolastiche e lasciare la possibilità di circolare” spiega un genitore, che poi ricorda “sono tre anni che chiedevamo banchi e cattedre nuove, serviva il Coronavirus per farceli arrivare”.

Altre segnalazioni arrivano riguardo gli alberi che si incontrano sul marciapiede che porta da via delle Mimose alla scuola. “Li dovrebbero tagliare, altrimenti siamo costretti a fare lo slalom”.