L’Art Forum Würth Capena è ancora chiuso al pubblico, ma i social continuano a diffondere cultura

di Annamaria Iantaffi

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria l’Art Forum Würth Capena è ancora chiuso al pubblico, in ottemperanza al Protocollo di regolamentazione aziendale per il contrasto e il contenimento del Covid-19. Tuttavia in questi mesi le attività non si sono fermate: è stata intensificata la comunicazione su Instagram e Facebook, attraverso diversi progetti e nuovi contenuti dedicati al coinvolgimento dei collaboratori che lavorano nella logistica, nei diversi reparti interni e nella forza vendita.

Lo sforzo dell’Art Forum si è concentrato soprattutto sui canali social. Nelle pagine istituzionali sono state realizzate sei puntate della
serie “Art Forum Würth Capena Virtual Tour” sulla mostra in corso “Art Faces. Ritratti d’artista nella Collezione Würth”, prorogata al 24.04.2021; inoltre sono stati caricati video e gallerie di immagini di mostre ed eventi passati, video sulla storia del GruppoWürth, campagne social dedicate ai collaboratori, tutorial laboratoriali per bambini e ragazzi, challenge fotografiche e interviste. Riguardo invece le attività per i collaboratori, l’azienda ha proposto alcune iniziative in presenza, organizzandone la partecipazione in piccoli gruppi, nel rispetto della istanza di sicurezza interpersonale.

Tra queste ultime, si annoverano visite guidate durante la pausa pranzo, visite guidate per gruppi di venditori al termine di riunioni di lavoro, giochi e quiz a tema artistico, challenge fotografiche e flash mob.
Nel mese di settembre ed ottobre sono inoltre in programma altri appuntamenti dedicati al personale Würth: “Relax al museo: l’arte di star bene” con sedute di rilassamento all’interno delle sale espositive, una Maratona fotografica e Contest di fotografia sul tema “Architettura e geometrie aziendali”, un “RoomEscape Game all’Art Forum” a tema Halloween e “SweetNovember”, un incontro che vedrà protagonisti e valorizzerà i talenti musicali dei dipendenti, tutti progetti che si pongono l’obiettivo di far vivere il museo in modo nuovo ed attrattivo. Sono anche in calendario “Incontri d’arte online” in diretta, con interviste ad esperti e studiosi sui temi del ritratto fotografico contemporaneo (tema collegato alla mostra in corso) e sui nuovi scenari e modalità di fruizione dei luoghi della cultura ai tempi del Covid-19.