Covid all’ospedale di Monterotondo? Il consigliere Di Ventura chiede chiarezza

L'intervento del consigliere comunale di opposizione, candidato a sindaco per il centrodestra lo scorso anno

dav

Il consigliere comunale Simone Di Ventura chiede chiarezza sulla situazione relativa all’ospedale SS Gonfalone di Monterotondo.

“Continuano ad arrivare messaggi preoccupati di amici e conoscenti per più casi di positività al Covid accertati tra il personale sanitario e non – dice Di Ventura – Di quanti casi si tratta? Possibile che la Asl Rm5 e l’amministrazione comunale, certamente a conoscenza di questa situazione critica, non ritengano di dover fornire puntuali informazioni su quanto sta accadendo all’interno del Santissimo Gonfalone? Mi parlano di una decina di casi accertati fino a questo momento, è vero?”.

“Chiedo inoltre al sindaco Riccardo Varone se le segnalazioni che mi giungono abbiano una qualche correlazione con la decisione assunta dalla Asl di fermare i ricoveri programmati dai medici di famiglia anche all’ospedale di Monterotondo- prosegue il consigliere comunale – Apparentemente una scelta troppo generica sulla quale anche i sindacati chiedono delucidazioni. Credo che la chiarezza in simili circostanze sia non solo utile ma doverosa per rassicurare i pazienti e il personale ospedaliero. Immagino che se i casi accertati raggiungessero una soglia critica all’interno del nosocomio, a finire sotto la lente sarebbero i protocolli adottati dalla struttura per limitare la diffusione del contagio e qualcuno dovrebbe risponderne all’opinione pubblica, ma non è quella della segretezza la via giusta da percorrere. La città vuole sapere”.