Css Tivoli, Paternoster: “Ai ragazzi lavori personalizzati”

Il preparatore atletico dei classe 2006 e 2007 analizza il momento di stop, illustrando la metodologia adottata per mantenere la forma fisica

30 / 10 / 2020

L’ultimo DPCM emanato dal Governo ha imposto una nuova chiusura per il calcio dilettantistico e giovanile, con tutte le attività che come noto sono state sospese fino al prossimo 24 novembre. Un mese di stop dunque dove sarà fondamentale, anche se complicato, non perdere la condizione acquisita in fase di preparazione. Come affrontare questo periodo di sosta forzata? In casa Css Tivoli ce lo spiega il preparatore atletico dell’Under 14 e dell’Under 15 tiburtina, mister Michele Paternoster. “Per questi giorni ho assegnato ai ragazzi dei lavori personalizzati da svolgere a casa in accordo con i mister. Esercizi che mi auguro possano far mantenere una certa condizione con la speranza di poter già dalla settimana prossima tornare ad allenarci in campo, anche se la vedo dura. Sono comunque dei lavori di mantenimento sperando di avere alla ripresa una forma atletica accettabile”. Tutto da rifare, quindi, dopo il brevissimo inizio di stagione in cui i giovani calciatori della Css erano arrivati pronti. “Sono soddisfatto di come i ragazzi avevano approcciato al campionato, avevano lavorato bene nonostante erano stati fermi per quattro mesi. Questo secondo stop un po’ chiaramente mi preoccupa proprio perché venivamo già da una sospensione significativa. In ogni caso cercheremo di farci trovare pronti per quando riprenderemo”.