FONTE NUOVA – Si spara per una delusione d’amore, non ce l’ha fatta il 48enne

Si è spento nella giornata di sabato dopo cinque giorni di coma cerebrale

14 / 12 / 2020

Non ce l’ha fatta l’uomo di 48 anni che si è sparato un colpo di pistola la sera di lunedì 7 dicembre a Tor Lupara. M.P. si è spento nella giornata di sabato all’ospedale San Giovanni di Roma dove è stato ricoverato per cinque giorni giorni in coma cerebrale. Confermata l’ipotesi di un gesto estremo dovuto a una delusione amorosa.

L’uomo da qualche mese si frequentava con una donna residente alle case popolari di via delle Mimose a Tor Lupara. L’altra sera si erano incontrati ed avevano parlato. Lei aveva annunciato la volontà di interrompere questa relazione.

“Adesso sentirai il botto, ma non venire a vedere” le avrebbe detto al momento dei saluti poco dopo le ore 23. Poi ha preso la pistola che aveva con sé, una 357, e si è sparato un colpo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Mentana.

M.P., romano residente da poco a Tor Lupara era stato portato all’ospedale San Giovanni di Roma in condizioni disperate. Per lui, purtroppo, non c’è stato niente da fare.fonte n