Monterotondo – Deposito Cotral: l’immobile di Piazza Mentana sarà patrimonio di tutta la città

Firmato l’atto di permuta tra Cotral e Comune di Monterotondo. Prima di Natale l’avvio della gara per un nuovo deposito più moderno, efficiente e sostenibile

19 / 12 / 2020

Con l’atto di permuta tra Cotral e Amministrazione Comunale, firmato questa mattina dal Sindaco, Riccardo Varone e la Presidente di Cotral, Amalia Colaceci è stato portato a compimento un lavoro lungo e complesso che ha visto impegnati azienda e uffici comunali alla ricerca di una soluzione che permettesse di liberare dal traffico Piazza Mentana e di individuare un luogo più idoneo ad ospitare un nuovo impianto
industriale.
«Accolgo con soddisfazione la sottoscrizione dell’accordo tra Cotral Spa e il comune di Monterotondo – dichiara l’assessore regionale ai Trasporti, Mauro Alessandri – sulla delocalizzazione del deposito locale. Un accordo che consentirà alla cittadinanza di riacquisire uno spazio urbano centrale eliminando una parte del traffico dei mezzi Cotral dal centro città e al contempo consentirà a Cotral di costruire un deposito nuovo e più funzionale alle proprie esigenze».

«In questo modo – sostiene la Presidente di Cotral, Amalia Colaceci – restituiamo piazza Mentana alla città e sgraviamo il centro storico di Monterotondo dalla presenza del nostro impianto. Contestualmente ci apprestiamo a costruire un nuovo deposito più moderno, efficiente e sostenibile. Nonostante l’emergenza generata dal Covid, l’azienda continua ad investire sui territori. Desidero ringraziare l’Amministrazione comunale – conclude Colaceci – per l’impegno profuso in questi due anni, impegno che ci ha portato oggi alla firma dell’atto. Il progetto esecutivo del nuovo impianto è già pronto, prima di Natale porteremo l’avvio della gara in Consiglio d’Amministrazione».

Con la messa a patrimonio dell’Immobile di Piazza Mentana l’Amministrazione Comunale porta a casa uno degli obiettivi programmatici. Il traguardo raggiunto, a conclusione di un percorso avviato da anni, permetterà di destinare a uso pubblico un bene con finalità che verranno individuate attraverso un progetto che si avvarrà della partecipazione attiva della cittadinanza, oltreché di incidere concretamente sulla decongestione del traffico locale, in un quadrante centrale della città particolarmente critico, che vede nelle immediate vicinanze la presenza di uffici pubblici, Istituti scolastici e numerose attività commerciali.

«Esprimo la mia soddisfazione – afferma il sindaco di Monterotondo, Riccardo Varone – per aver definito grazie alla sinergia istituzionale con la Regione Lazio – in particolar modo con l’Assessore ai Trasporti Mauro Alessandri e la Presidente Cotral Colaceci – un obiettivo che la città di Monterotondo aspettava da tempo per sfruttare le potenzialità di questo immobile in centro città».

L’assessora al Patrimonio, Antonella Pancaldi aggiunge alcune riflessioni relative alla destinazione futura: «Con riferimento anche alla delega alla partecipazione, mi preme sottolineare che l’immobile sarà patrimonio della Città tutta e come Amministrazione Comunale avvieremo un percorso di partecipazione cittadina per definirne la destinazione e per valorizzare il più possibile l’uso pubblico cui l’immobile è destinato».