Salvare l’estate con il Pass Verde della UE

La presidente della Commissione europea von der Leyen ha presentato nuove misure per consentire di viaggiare in estate, con i Pass Verdi

17 / 03 / 2021
Pass

Lasciamo perdere le limitazioni di questi giorni, con la Pasqua blindata, e concentriamoci sull’imminente estate: arrivano i Pass Verdi. La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha infatti presentato oggi un nuovo pacchetto di misure per revocare i divieti ai viaggi e cercare di salvare le vacanze dei prossimi mesi. I Pass Verdi, anche detti Pass Covid, sono certificati (non proprio il passaporto vaccinale di cui si è parlato negli ultimi  giorni) in grado di evitare divisioni e blocchi tra i Paesi Ue, ritornare a situazioni di “mobilità in sicurezza e coordinata”, facilitare gli spostamenti dei cittadini europei e far ripartire il turismo in vista dell’estate.

Un documento, questo Pass Covid, che si declina in tre modalità: la prima, dimostrare di essere stati sottoposti alla vaccinazione; la seconda, di essere risultati negativi a un test; la terza di essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi.

Il Pass dovrebbe essere disponibile da giugno in formato digitale o cartaceo, sarà interoperabile e legalmente vincolante per gli Stati membri e ammetterà tutti i vaccini disponibili sul mercato.

La presidente della Commissione europea si è detta convinta che, nonostante le difficoltà delle operazioni di vaccinazione, con il mancato rispetto degli impegni di consegna da parte di AstraZeneca, in attesa che si faccia chiarezza su eventuali danni dovuti a questo vaccino, e con l’arrivo delle prime dosi del vaccino Johnson&Johnson, “da aprile possiamo raggiungere l’obiettivo di avere il 70% degli adulti vaccinati entro fine estate”.

Dunque il Pass Verde potrebbe arrivare in tempo per approfittare dei mesi caldi Anche se restano sul piatto alcuni quesiti. Ad esempio, se i genitori sono stati vaccinati e i figli no, devono rinunciare alla vacanza insieme? Si attendono sviluppi.