“La Ryder Cup 2023 inizio di un nuovo viaggio”

Lavinia Biagiotti Cigna ospite in video conferenza nel Liceo Scientifico Peano

di Martina Catalano

 

Nell’ambito de il progetto l’Atelier Koinè, finanziato da “Impresa sociale con i bambini”, gestito dalla cooperativa “La lanterna di Diogene”, circa 200 ragazzi, moderati da Fabrizio Ragonetti, hanno dato il benvenuto insieme alla dirigente, Roberta Moncado, nel pomeriggio del 18 maggio, a Lavinia Biagiotti Cigna.

La celebre stilista ha salutato studentesse e studenti in videoconferenza riflettendo inizialmente proprio sul senso della vita di ogni giorno: un foglio bianco che va riscritto, mai buttato ma sempre riutilizzato per avere anche la possibilità di rileggere i nostri errori. Non si è parlato solo della Maison Biagiotti, di cui Lavinia è direttrice creativa, ma dell’atto di coraggio di Laura, la madre, che insieme ad Armani e Missoni negli anni ’70 hanno dato vita al Made in Italy.

Si è ricordato il territorio e l’infinito amore che la sig.ra Biagiotti Cigna riversa in esso: sarà il Marco Simone golf & country club ad ospitare la prima Ryder cup italiana, in programma dal 29 settembre al 1ottobre 2023. Sotto la presidenza di Lavinia Biagiotti Cigna, si disputerà la sfida tra Europa e Stati Uniti, evento mondiale diffuso e secondo solo al calcio: il country Golf Club è stato completamente ridisegnato, pensando all’ecosostenibilità e al design, ma soprattutto per poter essere goduto anche successivamente il trofeo. Per l’occasione è stato realizzato un nuovo percorso a 18 buche ed è ora completamente aperto al territorio. L’assegnazione della Ryder Cup all’Italia è motivo di orgoglio per tutto il movimento sportivo nazionale. La cornice inimitabile di Roma impreziosirà l’evento, rendendolo unico, insieme a questo sensazionale restyling del percorso di gara, secondo il percorso ideologico che è alla base della Maison Biagiotti.

Per la consigliera della Camera della moda, ospitare la Ryder cup «non è solo un sogno che si avvera, ma l’inizio di un nuovo viaggio. Il nostro motto è Giocare il futuro, playing the future: ci impegniamo a far crescere la prossima generazione di golfisti. Se ora siamo pronti ad ospitare campioni e amateur provenienti da tutto il mondo, crediamo che domani la Ryder Cup sia importante per il Marco Simone, per il golf italiano e per il golf a livello mondiale.» ha poi aggiunto Lavinia Biagiotti.

La sede di gara alle porte di Roma ospiterà anche gli incontri di golf Open d’Italia nel 2021, 2022 e 2023, sempre a settembre.

La sig.ra Biagiotti Cigna ha posto poi l’accento sulla competenza che caratterizza ognuno di noi: è importante ciò che stiamo facendo, non importa chi lo faccia, ma come si compia l’azione, qualunque essa sia. E ogni agire deve sempre essere basato sul Rispetto: di noi stessi, degli altri, del territorio e dell’ambiente in cui viviamo. Da qui l’impegno attivo della Maison: il restauro dei monumenti, la scelta di tessuti ecologici, l’attenzione per l’ambiente, il coniare arte, cultura e moda, in barba ai pregiudizi, alle critiche, addirittura sostenere un torneo sportivo.

Al termine dell’incontro, in un momento di forte commozione, la dirigente Roberta Moncado ha conferito alla sig.ra Biagiotti Cigna, Lavinia ormai per le studentesse e gli studenti, il titolo di visionaria del Peano, perché le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida e visionaria follia, mosse sempre e solo dal cuore. E questo è quanto si respira al Peano, è questo che oggi ha trasmesso Lavinia.