Tivoli, Dominici: “Dipende tutto da noi. Vincere ancora qui sarebbe incredibile”

L’esterno ha messo nel mirino le ultime due partite di campionato, con il destino in chiave play off nelle mani dei tiburtini

31 / 05 / 2021

Un primato da difendere con le unghie e con i denti nelle ultime due partite di campionato. La Tivoli non può e non vuole assolutamente distrarsi ma completare un cammino che è stato fin qui decisamente importante. I ragazzi di Lucidi torneranno in campo mercoledì contro l’Atletico Vescovio per poi chiudere domenica il casa dell’Atletico Lodigiani. Due sfide che si giocheranno in contemporanea con il Sora e che il Comitato regionale ha deciso di posticipare per garantire la regolarità del campionato. Il traguardo è sempre più vicino, ma come sempre sempre sarà il campo a decretare l’ultima parola: “Ci aspettano due partite importantissime – dichiara Emiliano Dominici – Sia con il Vescovio che con l’Atletico Lodigiani non possiamo commettere errori, dovremo scendere in campo soltanto per i tre punti. Abbiamo un vantaggio importante ma è vero anche che non dobbiamo concedere nulla o sottovalutare i nostri avversari. Inoltre, non dovremo pensare al Sora ma soltanto a noi stessi. Siamo noi gli artefici del nostro destino. Siamo pronti a giocarci la vittoria”. L’esterno è tornato alla Tivoli questa stagione, in un club che per lui ha già significato tanto: “Ero stato qui nell’anno della vittoria del campionato di Promozione e del centenario della società. Perciò, quando mi è arrivata di nuovo questa chiamata non ci ho pensato su due volte. La Tivoli rappresenta per molto, ed avere la possibilità di vincere il secondo campionato è una cosa incredibile”. Un giocatore, Dominici, su cui Lucidi ha fatto e intenderà ancora fare grande affidamento, considerate le sue caratteristiche: “Nasco come esterno d’attacco ma posso giocare tranquillamente anche mezz’ala o terzino. Sono tutti ruoli che so fare. Ma al di là delle mie caratteristiche, credo che la forza di questa squadra sia il gruppo nella sua totalità e questo anche grazie al mister. La rosa è formata da tutti giocatori e ragazzi validi, perciò chiunque gioca riesce ad esprimersi al massimo. Questo è il nostro vero punto di forza”.