CALCIO – Play-off ad un passo per la Tivoli: pokerissimo all’Atletico Vescovio

02 / 06 / 2021

In un’Italia in festa per il 75° anniversario della Repubblica, il popolo tiburtino trova conforto anche nello sport: in un Olindo Galli che finalmente può riabbracciare i suoi tifosi, o almeno parte di essi, i ragazzi di mister Lucidi non perdono l’occasione per mantenere la vetta della classifica.  

Avversario di giornata era l’Atletico Vescovio di mister Testardi, squadra che non è riuscita ad essere protagonista di questo campionato ed ha navigato nei bassifondi della classifica dal giorno della ripartenza della massima categoria regionale. I capitolini presentano nell’undici titolare ben sei “under” (nati dal 1/1/2000 in poi), mentre i tiburtini devono far a meno di bomber Danieli, recuperato all’ultimo per la panchina a discapito di Turmalaj, ed affidano la fascia da capitano a Passiatore, a causa dell’assenza di Scotto Di Clemente, infortunatosi all’esordio stagionale contro il Città di Paliano.

Il match si gioca praticamente ad una sola metà campo: l’Atletico Vescovio si affida soprattutto alla solidità della propria retroguardia e alla fisicità dell’attaccante classe 2001 Pietrobattista, che però molto spesso si ritroverà da solo in mezzo a tante maglie granata.

Molto impegnati i due guardalinee di giornata, Menicocci di Viterbo e Spinetti della sezione di Albano Laziale, coadiuvati dall’arbitro Franciosa di Ciampino: a fine gara saranno infatti ben quattro i gol annullati alla Tivoli, tutti ragionevolmente a prima vista.

Già al primo minuto infatti i padroni di casa troverebbero la via della rete con Dominici, bravo a controllare un lancio millimetrico di Passiatore ed a rimanere freddo davanti a Levantini, ma la bandierina del guardalinee è alta a causa della posizione di partenza del n°11. Dopo un iniziale pressione della Tivoli, il Vescovio avrebbe addirittura l’occasione per il vantaggio: passaggio perfetto di Fabrizi per Pietrobattista, il n°9 si presenta tutto solo davanti a Facchini ma calcia clamorosamente a lato.  

Al 19’pt altro gol annullato ai padroni di casa: cross dalla sinistra di Virdis, Morbidelli controlla da ottima posizione ma Teti ruba il tempo al compagno di squadra e deposita in rete. La posizione dell’odierno n°9 però è irregolare. Alla mezz’ora arriva comunque il gol del vantaggio: Morbidelli batte un corner ad uscire per Ferrari, il quale crossa trovando tutto solo Fusaroli che svetta di testa e colpisce una clamorosa traversa, la difesa del Vescovio è però poco reattiva e allora ne approfitta proprio Morbidelli che mette in rete da buona posizione. Il Vescovio accusa il colpo e la Tivoli due minuti dopo si vede annullare il terzo gol di giornata: cross di Morbidelli dalla destra, Fusaroli ancora una volta è imperante in area e mette in rete di destra ma il direttore di gara annulla tutto per un presunto fallo in attacco.

I padroni di casa non si perdono d’animo e trovano comunque il raddoppio: contropiede guidato da Rubino che crea il panico nella retroguardia avversaria, apertura sulla sinistra che trova libero Dominici, l’esterno la mette in mezzo rasoterra e Teti ruba il tempo a tutti depositando in rete da due passi. A cinque minuti dalla fine del primo tempo la Tivoli potrebbe già chiuderla: punizione di Mastromattei che colpisce la barriera, la deviazione del “muro giallo” diventa però involontariamente un assist per Rubino che calcia a botta sicura trovando una straordinaria risposta di Levantini.

Nella ripresa il canovaccio della gara non cambia: al 2’st Giocondi crossa dalla destra, Evora devia ma impegna Levantini che è bravo ad evitare l’autogol. Il Vescovio continua però ad esser chiuso nella propria area e capitola al 9’st: bella triangolazione tra Morbidelli e Rubino, con il primo che in diagonale batte il portiere avversario per la seconda marcatura personale di giornata. Due minuti dopo l’impeto dei tiburtini non si ferma ed arriva anche il 4-0: è Rubino questa volta l’autore del gol, bravo a raccogliere la corta respinta di Levantini su una conclusione di Danieli. Il gol del 5-0 è preceduto dalla quarta rete annullata di giornata: Virdis crossa per Teti che tutto solo mette in rete, ma al momento dell’assist del n°3 il pallone aveva già oltrepassato la linea di fondo; al 28’st Laurenti firma il pokerissimo dei tiburtini sfruttano l’assist vincente di Giocondi.

I cambi fanno un po’ rifiatare il Vescovio che a cinque minuti dal termine trova il gol della bandiera con il neoentrato Midulla, bravo ad incunearsi in area ed a battere Faccgini con una bella conclusione di sinistro. Dopo un minuto di recupero, il sig. Franciosa manda tutti sotto la doccia: la Tivoli non può ancora festeggiare a causa della vittoria anche del Sora sul campo del Casal Barriera per 1-5 ma domenica basterà un punto in casa dell’Atletico Lodigiani per raggiungere Real Monterotondo Scalo ed Unipomezia ai play-off per la promozione in Serie D.  

Tabellino

Tivoli Calcio 1919

Facchini, Giocondi, Virdis, Rubino (22’st Laurenti), Fusaroli, Passiatore, Morbidelli (12’st De Costanzo), Mastromattei (31’st Montesi), Teti (36’st Danieli), Ferrari (12’st Blandino), Dominici. A disp: Costantini, Valentini, D’Urbano, Giovanazzi. All. Lucidi

Atletico Vescovio

Levantini, Fisiani, Lunghi A., Lunghi I., Dalla Palma (22’st Costa), Ciampini (10’st Midulla), Fabrizi, Evora, Pietrobattista (33’st Piroux), Amici (25’st Romano), D’Amico (33’st Nocera). A disp: Passini, Criuscolo, Bornigia, Fichera. All. Testardi

Marcatori: 29’pt e 9’st Morbidelli (TI), 35’pt Teti (TI), 11’st Rubino (TI), 28’st Laurenti (TI), 40’st Midulla (AV)

Note: ammoniti 24’pt Rubino (TI), 26’pt Pietrobattista (AV), 11’st Lunghi A. (AV), 14’st Evora (AV), 14’st D’Urbano (TI). Espulsi al 14’st Bornigia (AV) e Criuscolo (AV) dalla panchina. Rec: 1’pt – 1’st Lu. Pe