Ultime polemiche da Buckingham Palace. Ma quanto sono vere e soprattutto quanto ce ne importa?

Sussurri e grida di Corte (naturalmente quella britannica)

09 / 06 / 2021

Lilibet, nel nome un destino

Ultimissime da Buckingham Palace: il principe Harry e la moglie Meghan Markle non hanno mai chiesto alla regina Elisabetta di usare il suo soprannome, Lilibet, per la loro secondogenita nata pochi giorni fa a Los Angeles.

Voci di corridoio regale bisbigliano e smentiscono le speculazioni di alcuni media britannici.

L’ex rampollo regale avrebbe parlato per telefono con la nonna prima della nascita della piccola ma mai sarebbe stato menzionato il nome della bimba.

Sembra che Elisabetta non sia proprio contenta dell’ennesima scelta non concordata della coppia “americana”. Quel soprannome, Lilibet, le era stato affibbiato dal nonno George V quando era bambina ma era anche il vezzeggiativo con cui il consorte principe Filippo amava chiamarla, forse anche nelle privatissime stanze.

Insomma l’ennesima puntata di una storia infinita. Qualcuno però prova a metterci una toppa. Secondo il giornale di gossip People, il diminutivo Lili (che poi sarebbe giglio), è stato scelto soprattutto per omaggiare la mamma di Meghan, Doria.

Un riferimento un po’ troppo forzato a quel soprannome con cui la signora si rivolgeva alla figlia leggendole le favole prima di andare a dormire.