Conosciamo le razze: il Pinscher, un amico pieno di vita e iperattivo

03 / 10 / 2014

Il Pinscher è una razza canina di origine tedesca.   Che sia di taglia media o nana, presenta pelo liscio e corto e nonostante appaia esile ha una struttura robusta e  una buona resistenza alle malattie ma attenzione, soffre terribilmente il freddo per cui è preferibile metterlo al riparo quando le temperature si abbassano. Energico e vitale, ha bisogno di costante attività fisica, ama molto il gioco, la spiccata intelligenza lo rende perfetto per la guardia mentre la fase dell’addestramento richiederà tanta pazienza in quanto è un cane molto testardo.

Il solo difetto che lo rende un po’ meno ideale per un appartamento  sito in un condominio, è il suo forte istinto protettivo nei confronti della sua casa e dei suoi affetti, che lo inducono facilmente ad abbaiare  ed è molto difficile educarlo a perderne il vizio. Ma il Pinscher non abbaia mai senza motivo  e i suoi sensi sono straordinariamente sviluppati.  Forse per l’aspetto fiero ed elegante o forse per le dimensioni ridotte, sono molte le star che sfoggiano un pinscher quasi come fosse un accessorio più che un amico a quattro zampe!

Elisabetta Canalis, a Los Angeles come a Milano, trova sempre un po’ di tempo per portare a passeggio Piero e Mia, i suoi due pinscher neri elegantissimi in occasione delle nozze della sua bellissima padrona con il chirurgo americano Brian Perri  

Paris Hilton  non si separa mai dai suoi amici pelosi tra cui questo pinscher bicolore che vediamo spesso custodito in borse griffate ed ornato di vestitini e collari gioiello degni della padrona milionaria

 La cantante Miley Cyris nota ai rotocalchi per le bravate e gli eccessi mostra il suo lato tenero in un “dogselfie” con Happy, cucciolo di pinscher abbandonato che la 22enne appassionata di animali ha adottato

 

Essendo un cane a pelo raso, il Pinscher non richiede   una toeletta complessa. “Ma questo non esonera il padrone dall’osservare tanti piccoli accorgimenti che da regole igieniche si traducono in preziose pillole di benessere per il vostro adorato amico peloso”, come avverte la   nostra esperta toelettatrice    Milena Di Bartolomei, titolare della Beauty Farm a 4 zampe di via Cecilia Metella, a Guidonia.  Ecco i suoi consigli per una toeletta semplice e accurata del vostro Pinscher:

    •    Lavaggio: Non va trascurato ed eseguito regolarmente anche se il nostro cane non ha un pelo folto. Gli acari nascosti nelle polveri sottili e  lo smog cittadino sono acerrimi nemici per il benessere della cute e favoriscono l’insorgere di fastidiose dermatiti. Usate detergenti naturali   formulati rispettando il ph dell’animale: bandito l’uso dei normali bagnoschiuma o shampoo usati dall’uomo.
    •    Asciugatura: deve essere molto accurata anche se il manto è molto corto. Non lasciate mai asciugare il pelo all’aria per evitare il rischio di futuri problemi di artrosi e reumatismi.
 Dopo l’asciugatura un tocco di olio di visone donerà più lucentezza al pelo.
    •    Orecchie: per evitare il rischio di otite, oltre a pulirle regolarmente abbiate l’accortezza di non esporle al getto d’aria calda del phon quando il cane è bagnato.
    •    Unghie: vanno tagliate sin da cucciolo, anche se il cane trascorre la maggior parte del tempo in appartamento senza percorrere lunghi tragitti.    Non aspettate un anno o due prima di tagliarle!     Oltre a compromettere la corretta postura del vostro cucciolo, infatti  permetterete in questo modo alla vena che sta alla base dell’unghia di crescere e così facendo il rischio di reciderla durante il taglio delle unghie  è quasi inevitabile.   

 

Cresciuta professionalmente seguendo i   corsi di aggiornamento con i più grandi toelettatori di calibro internazionale (come Umberto Lehman),  Milena Di Bartolomei  tra i numerosi riconoscimenti vanta il titolo di miglior tecnico forbice  al Romeo Grooming 2013. Del suo allevamento di   Kerry Blue Terrier, Ombra dei Leoni,  fanno parte ben due campioni italiani di bellezza.