FOTOGALLERY Alluvione Tivoli, si lavora per tornare alla normalità

16 / 10 / 2015

Lo scenario è quasi post apocalittico: Villaggio Adriano e la Maremmana Inferiore sommersi da un mare di fango e detriti.

giorno e notte sono decine gli uomini e le donne a lavoro senza sosta per ripulire garage, magazzini, aziende ed abitazioni, per cercare di far tornare alla normalità il prima possibile un’area sconvolta dalle alluvioni causate dallo straripamento dei fossi nel pomeriggio di mercoledì 14 ottobre.

 

GUARDA TUTTE LE FOTO

 

Sul posto i Vigili del Fuoco, gli agenti di Polizia Locale e Provinciale, tecnici del Comune di Tivoli per il censimento dei danni causati dal maltempo. A Villaggio Adriano sopralluogo anche del direttore dell’agenzia regionale di Protezione civile che ha coordinato insieme al comando provinciale dei Vigili del Fuoco la rimozione del ponte crollato nel fosso Resicoli che ostruiva il corso naturale dell’acqua.
Un grande impegno anche quello delle squadre di Protezione civile del territorio che sin da subito si sono adoperate per intervenire nell’emergenza, tutti volontari che non hanno avuto nessun timore a tuffarsi in mezzo al fango per dare una mano ai residenti. A lavoro incessantemente le squadre di Avrst – Volontari Protezione Civile Tivoli (che fa da coordinamento), Gruppo Operativo Soccorso, Nucleo Volontari Guidonia e Volontari Valle Aniene Associati.

 

GUARDA ANCHE
VIDEO Tivoli – Villaggio Adriano sommerso dal fango, si contano i danni
Tivoli – Maltempo, la Regione annuncia risarcimento danni. Il Comune chiede stato di calamità

VIDEO Alluvione Tivoli: il salvataggio in elicottero