La tua città, ovunque tu sia

I cani fanno i dispetti? Ecco la verità

21 / 01 / 2016

Il nostro esperto Walter Conforti titolare del centro di Monterotondo “Addestriamolo” ci spiega come fare i dispetti non rientri assolutamente nel patrimonio emozionale di un cane. Ci spiega:
 
“I cani non fanno i dispetti. I dispetti non fanno parte del repertorio emozionale del  cane. I cani vivono nel qui ed ora. Ed  una eventuale vendetta non rientra nel loro patrimonio genetico.

xdistruttore.jpg.pagespeed.ic.7 PoObonQTPer quanto riguarda il rosicchiare, l’abbaiare e lo scavare, sono comportamenti naturali, che appartengono al DNA di qualunque cane. Il fatto che noi faremmo a meno di questi aspetti, è solo una questione di compatibilità tra cani e uomini.

Troppo spesso i proprietari dei cani attribuiscono ai loro piccoli amici comportamenti del tutto irreali. I cani non sanno che un comportamento è sbagliato finchè non gli viene insegnato in  termini a loro comprensibili. Per esempio, non si mettono a rosicchiare i vostri mobili perché  sono arrabbiati con voi che li avete lasciati soli a casa;  lo fanno perché sono stressati per essere rimasti da soli ed il rosicchiare allevia il loro stress.

Normalmente le persone che posseggono un cane, a questa nostra spiegazione, contestano dicendo che quando tornano a casa e trovano il disordine, i loro cani se ne vanno preoccupati consapevoli, a detta loro, di aver capito di aver fatto il danno e quindi vanno a cercarsi un posticino dove nascondersi. In realtà non è cosi, e allora provate per un attimo a rivivere l’intera situazione con gli occhi del vostro cane : quindi voi siete un cane, il vostro padrone è appena rientrato a casa e voi felicemente gli correte incontro, quando improvvisamente lo sentite urlare e lo vedete dimenarsi in modo minaccioso verso di voi. Improvvisamente in quel delirio il vostro nome riecheggia come un tuono  e li vi accorgete che lui è arrabbiato con voi. Non sapete perché , da un pezzo avete scordato di aver rosicchiato il divano, ma siete sicuri che l’unica soluzione è svignarsela.

Quando il padrone vi trova è così arrabbiato che proverete a placarlo con mille atteggiamenti canini come ad esempio mostrargli la pancia oppure schizzate un po’ di urina. Questo è il vostro modo per chiedere scusa e quindi pur non sapendo il perché di tutta quella rabbia voi vi scusate ma spesso nonostante ciò subirete altre urla e magari qualche scappellotto.

Una simile esibizione non insegna nulla al cane, se non che il suo proprietario è in tipo lunatico e imprevedibile e che non c’è modo di calmarlo. Quindi, se voi foste un cane, probabilmente scegliereste di apparire dimessi e nascondervi quando il padrone arriva a casa.

La colpa è un sentimento troppo complesso per un cane che ha una sfera emotiva molto semplice.

Cerchiamo di umanizzare meno i loro comportamenti, in questo modo potremmo avere con il nostro cane un rapporto più autentico.

Il consiglio che vi possiamo dare è quello di rivolgervi ad un educatore cinofilo nel momento in cui si verifichino certi eventi distruttivi e sicuramente verrete aiutati a trovare la giusta soluzione”.

Addestriamolo logo

 

 

 

 

 

 

 

 

Walter Conforti

CENTRO CINOFILO SPECIALIZZATO ADDESTRIAMOLO.IT

via della Gavaccia 89a, 00015 Monterotondo

www.addestriamolo.it

347 6056197