“Un’Amatriciana per Amatrice”, cena solidale per i terremotati anche a Corcolle e a San Vittorino

01 / 09 / 2016

Anche nella periferia est di Roma, a Corcolle e a San Vittorino, venerdì 2 settembre, sono state organizzate due cene solidali a favore delle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto. Nel piccolo borgo del VI municipio l’amatriciana verà servita prima dell’evento “San Vittorino Rocks”.
 

A Corcolle l’iniziativa è stata messa in piedi dall’associazione “Un mondo nel cuore” che in pochi giorni ha già raccolto 170 prenotazioni. L’appuntamento è alle 19:30 nel giardino della chiesa di San Michele Arcangelo in via Spinetoli. L’intero ricavato della cena verrà devoluto ai terremotati. “Abbiamo pensato di devolvere i fondi direttamente al comune di Amatrice attraverso un bonifico bancario”, spiega Danilio Proietti dell’associazione. Corcolle è stata tra i teritori che si sono mossi più velocemente a favole delle famiglie sfollate. Il comitato di quartiere organizzò subito una raccolta di beni di prima necessità, poi portati alla sede della Polisportiva Castelverde, uno dei centri di raccolta nel territorio municipale, per poi essere presi direttamente dalla locale Protezione civile.

 

san vittorino rocksSempre il 2 settembre, anche San Vittorino ha organizzato una cena solidale con lo stesso scopo. Per ogni piatto di Amatriciana servito, verranno devoluti 2 euro per gli abitanti delle città colpite dal sisma del Centro Italia. Un’occasione unica per chi poi, a seguire, vorrà assistere ai concerti della prima edizione di “San Vittorino Rocks” organizzato da “I Ragazzi della Festa”. La scaletta prevede l’esibizione di 5 band emergenti: alle 19:30 i “Lady and the Clowns”, alle 20:15 i “Funkin’ Donuts”, poi a seguire i “FTMP”, “Last Flare” e i “Yattafunk”.