La ricetta: tortellini fatti in casa perfetti!

28 / 03 / 2018

 I tortellini in brodo di Rita sono il piatto forte del suo ricco menù di Pasqua.

Una ricetta antica che le ha insegnato sua mamma e che lei segue ancora fedele alla tradizione, soprattutto per quanto riguarda la tecnica manuale per la “chiusura” del tortellino che come ci ricorda “si fa rigorosamente con il dito mignolo”.

INGREDIENTI per 250 tortellini 4 Uova -Farina 00 400 gr – Polpa di vitello e di vitellone – Lonza di maiale – Parmigiano reggiano 150 g sale, olio, noce moscata qb

INIZIAMO CON LA SFOGLIA: disponete la farina (circa 400g) su di una spianatoia, formando una conca larga al centro e aggiungete le uova (3). Con un forchetta rompete le uova e raccogliete la farina ai lati quindi impastate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Lasciar riposare un’ ora sotto un panno. Spianare l’impasto con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia fina che deve rimanere un po’ umida (per non farla seccare troppo utilizzate poca farina per spolverizzare).

IL RIPIENO: Cuocere a fuoco lento la polpa di vitella, vitellone e suino in una pentola con un po’ di burro. Una volta ammorbidita e cotta la carne passatela due volte con il tritacarne e aggiungete al composto 1 uovo, sale, parmigiano e una spolverata di noce moscata.

IL TORTELLINO: disporre nella sfoglia di pasta piccole dosi del ripieno di carne ormai ben raffreddato e tagliare con una rotella tagliapasta liscia tanti quadrati (circa 4 cm di lato). Ora potete iniziare a chiudere i tortellini: piegate il quadrato di pasta facendolo diventare un triangolo e premendo bene i bordi per farlo attaccare. Piegate verso l’alto la base del triangolo e appoggiate la pasta ottenuta sul dito mignolo. Intorno a questo dito unite le due estremità della base attorno al dito cercando di far aderire bene i bordi. Il segreto è lavorare molto velocemente per non far seccare la pasta: l’ideale è prepararli insieme a qualcuno per velocizzare le operazioni! Cuocete in un buon brodo di carne e servite caldi e fumanti.

IMG-20180319-WA0000CHI E’ : Rita Celanetti, tiburtina doc classe 1945, è presidente dell’associazione di artigianato “L’Erba Voglio” di Tivoli che ha fondato 21 anni fa. Curiosa, creativa e sempre disponibile nonostante i mille impegni, Rita ha un carattere forte ed è estremamente libera e indipendente, non a caso il suo motto è “sii sempre al timone della tua vita”. Donna dalle mille passioni, si tiene in forma facendo nuoto e ama le attività creative come realizzare gioielli con il rame e cucinare, oltre ai viaggi da cui trae tante idee e ispirazione per le sue creazioni. Mentre libera la sua fantasia c’è sempre in sottofondo la sua musica preferita, le canzoni degli anni 70, primo fra tutti Adriano Celentano. Il sogno nel cassetto? Aprire un negozio tutto suo dove vendere i suoi gioielli.