GUIDONIA – Incendia il negozio dell’ex e le riempie l’auto di feci, arrestato

La Polizia mette fine al vortice di soprusi di un pregiudicato 42enne di Villanova: per farle ammettere il tradimento l’ha legata alla sedia e pestata

Fin da subito si era dimostrato geloso, ma dopo 10 mesi di relazione aveva finito per convincersi che la fidanzata lo avesse tradito col suo migliore amico. Telefonate e sms di minacce, poi dalle parole era passato ai fatti incendiando il negozio della donna e gettando nella sua auto gli escrementi del cane. Così mercoledì 9 ottobre gli agenti del commissariato di Tivoli hanno arrestato Alessandro M., un 42enne pluripregiudicato di Villanova per incendio e danneggiamento, sequestro di persona e lesioni personali aggravate ai danni dell’ex compagna. L’uomo è finito a Rebibbia in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale del Riesame su richiesta del sostituto procuratore di Tivoli Antonio Altobelli. Dalle indagini è emerso che Alessandro M. per mesi aveva tormentato la ragazza che per paura non lo aveva denunciato e l’uomo era passato dalle minacce a squarciarle le ruote della vettura fino a riempirle l’auto delle feci del suo cane. A far traboccare il vaso, l’incendio appiccato l’11 aprile scorso al negozio: a quel punto, i familiari hanno chiesto aiuto alla Polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *